Home > Attualità > "Africa Stand Up!", il progetto umanitario di Enzo Liguoro.

"Africa Stand Up!", il progetto umanitario di Enzo Liguoro.

Liguoro, presidente e fondatore della Onlus Mamafrica, presenta la XIX edizione del suo calendario.

domenica 2 dicembre 2012, di Patrizia Panico

POLLENA TROCCHIA. “Africa, Stand Up!”, da diciannove anni il calendario dell’associazione Mamafrica, la Onlus fondata da Enzo Liguoro, sostiene il ponte di solidarietà con i bambini del Togo (Africa). Un ponte che non smette di fortificarsi e diventare sempre più grande contagiando di squisita solidarietà sempre più persone: oggi a distanza di 19 anni il progetto “Mamafrica” torna in campo e presenta la 19esima edizione del suo calendario.

Ogni anno Enzo Liguoro, ma per tutti è papà Enzo, raccoglie fondi per i bambini della casa-famiglia che ha costruito in Togoville con le sue sole forze, questo almeno nei primi anni, dando fondo a tutto ciò che possedeva. Enzo Liguoro è un ex professore di geografia politica. La fotografia e i viaggi costituiscono, invece, “la passione” di Enzo. E’ stato il suo primo viaggio in Africa, da studente universitario, a segnare non solo la sua vita ma a mettere un punto di inizio per il futuro progetto umanitario. Enzo diceva: “Quando andrò in pensione mi trasferirò in Africa per fondare una casa-famiglia per gli orfani del villaggio di Togoville”. Così è stato: Enzo con i soldi della sua liquidazione ha iniziato il lungo cammino che lega le sue origini Vesuviane con l’Africa del Togo, ha messo su, pietra dopo pietra, la casa-famiglia che porta il suo nome“Papà Enzo”, perché è così che i “suoi” bambini lo chiamano.

“Africa Stand Up!”, è il titolo che Enzo ha scelto quest’anno per presentare i sui dodici scatti. Dodici immagini che catturano l’osservatore, raccontano la storia scolpita negli occhi dei piccoli protagonisti, smentiscono i pregiudizi degli ignoranti e zittiscono coloro che ancora oggi credono di non dover avere niente a che fare con l’altro, “il fratello nero”, come dice papà Enzo e soprattutto il fratello più denigrato da sempre. “Africa Stand Up!”, è infatti un’esortazione rivolta a tutti.

Per il diciannovesimo anno consecutivo parte la presentazione itinerante del calendario, in realtà una vera e propria mostra d’arte fotografica rinnovando, inoltre, l’appuntamento con l’arte, la cultura e l’informazione attraverso quei i dodici scatti e non solo. Nel corso delle diverse serate ci saranno esibizioni di musica etnica, la proiezione del nuovo video girato a Togoville dove vi sono le immagini della quotidianità della casa-famiglia, il dispensario “San Giuseppe Vesuviano” e il programma nutrizionale per bambini denutriti da 0 a 5 anni. A raccontare tutto questo, con Enzo ci sono le molteplici testimonianze di volontari e amici che nel corso di questo lungo cammino hanno incontrato Mama Africa.

Il calendario, da sempre la principale fonte di autofinanziamento per la casa-famiglia “Papà Enzo”, consente infatti di raccogliere indispensabili fondi da destinare al sostentamento dei bambini orfani di Togo Ville. La cerimonia inaugurale per la presentazione è partita da Pollena Trocchia, il paese natale di Enzo Liguoro, farà poi tappa nelle prossime settimane a Cercola, San Sebastiano al Vesuvio, San Giuseppe Vesuviano, Sant’Anastasia e Volla. E dovunque si voglia dare uno spazio per parlare di Mamafrica Onlus. “Il Calendario può essere acquistato in cambio di un contributo libero, sia durante gli incontri che connettendosi al sito www.mamafrica.it per contribuire ai nostri progetti a favore dei bambini”, spiega il professore Enzo Liguoro.

Messaggi

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.