Home > Sport > Benitez: “Abbiamo battuto una squadra importante che era vicina ed ora è più (...)

Benitez: “Abbiamo battuto una squadra importante che era vicina ed ora è più lontana”

martedì 17 dicembre 2013, di Fabio Morrone

Dopo la bella e convincente prestazione di domenica scorsa che ha visto il Napoli battere l’Inter per 4-2, il tecnico spagnolo, Rafa Benitez, ha rilasciato la seguente intervista:
Prestazione in linea con quella con l’Arsenal nonostante la stanchezza. “L’analisi deve essere totale. Sono contento della domanda perché la partita con l’Arsenal è stata dispendiosa, più di tutte, e dopo pochi giorni ne abbiamo fatta un’altra al massimo contro un avversario non facile. La fase difensiva non è stata delle migliori, ma i giocatori hanno fatto un grande sforzo”.

Inler un pò stanco? L’attacco è sempre decisivo? “Non credo sia stanco. La chiave è sempre l’attacco, dietro ci manca un po’ di compattezza”.

Cambio difensivo con Behrami-Higuain, maggiore elasticità? “Dopo 26 anni da allenatore - continua il tecnico azzurro - la cosa importante è capire cosa succede e cambiare in corsa, come fatto già altre volte, ma il mio obiettivo è creare uno stile di gioco ed essere fedele all’idea di fondo al di là dell’avversario. Dobbiamo lavorare in fase difensiva, loro riuscivano a manovrare col possesso palla”.

Lei si aspetta a gennaio adeguati rinforzi per tamponare i problemi in difesa? “Il mercato è sempre aperto per noi, per la società, ma abbiamo fuori Mesto e Zuniga che torneranno e sarà più facile per me scegliere. Miglioriamo ciò che abbiamo, recuperiamo i nostri e guardiamo al mercato”.

Rivincita con l’Inter? “Ho visto tanta gente che conoscevo, non ho nessun problema con l’Inter e con i tifosi. Mi hanno promesso cose che non si sono verificate, ma non voglio riaprire questo argomento. Abbiamo battuto una squadra importante che era vicina ed ora è più lontana”.

Mertens-Callejon-Insigne hanno fatto bene anche oggi dopo il finale con l’Arsenal. “E’ una possibilità in più che abbiamo. La squadra ha comunque mostrato carattere, è chiaro che si può migliorare ma questo mi rende ancora più felice perché non è facile fare quattro gol contro una squadra forte, e ne sarebbero potuti essere anche cinque”.

Mazzarri dice che l’Inter ha dominato sul piano del gioco? “Abbiamo avuto partite con 75% di possesso e non abbiamo vinto. Loro hanno giocato bene, ma noi abbiamo fatto benissimo in ripartenza”.
Si può parlare di progetto o tornare a parlare di scudetto? “Noi parliamo di progetto perché abbiamo tanti giocatori nuovi, ma questo non significa che non proveremo ad avvicinarci a Roma e Juventus. Oggi abbiamo due punti in più dell’anno scorso, nonostante l’impegno della Champions”.

Dzemaili molto più offensivo rispetto a Behrami ed Inler, le sta dando qualcosa in più? “Lui arriva al limite dell’area e può fare gol. Oggi l’ha fatto, ha caratteristiche diverse, lascia spazio alle sue spalle e serve equilibrio ma se lui fa gol va bene così”.

Infine, Benitez lascia un commento sullo Swansea, prossimo avversario degli azzurri in Europa league: “E’ un avversario impegnativo. Negli ultimi anni hanno fatto grandi progressi. E’ una squadra in crescita che ama il palleggio e che gioca bene al calcio.

Il loro tecnico, Laudrup, ama il possesso palla, sa far esprimere la squadra in maniera brillante ed hanno in rosa elementi di qualità come Michu che è gran talento”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.