Home > Sport > Campionato: canta Napoli, poker a Mazzarri

Campionato: canta Napoli, poker a Mazzarri

lunedì 16 dicembre 2013, di Fabio Morrone

Ritorno al San Paolo piuttosto amaro per Walter Mazzarri (applaudito e salutato con affetto dal pubblico azzurro); il Napoli si scrolla di dosso il passato rifilando quattro reti ai nerazzurri e si porta a 35 punti in classifica a -8 dalla vetta.

Formazioni ufficiali:
Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere; Inler, Dzemaili; Insigne, Callejón, Mertens; Higuain. All.: Benitez
Inter (3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, Rolando; Jonathan, Taider, Cambiasso, Alvarez, Nagatomo; Guarin; Palacio. All. Mazzarri
Arbitro: Tagliavento

Cronaca della partita:
Dopo un inizio di studio, al 9’ il Napoli passa in vantaggio: Inler apre sulla destra per Callejon, cross in area e colpo di testa ad allontanare di Nagamoto, Higuain tira di sinistro di prima intenzione, palla che s’insacca alla destra di Handanovic. Azzurri vicini al raddoppio con Mertens, il belga entra in area di rigore nerazzurra e calcia, Handanovic para.

Al 15’ c’è una chance anche per l’Inter, tiro di Nagamoto e parata di Rafael. Al 24’ partenopei vicinissimi al raddoppio; contropiede velocissimo, Mertens passa la sfera a Higuain, il Pipita vede e serve Insigne che tira di destro e colpisce l’incrocio dei pali. Alla mezzora punizione battuta da Taider, tiro di Palacio e palla fuori di poco.

AL 35’ arriva il pareggio degli ospiti: Guarin fa partire un cross dalla destra, Palacio fa velo per Alvarez che non aggancia, ma è in agguato capitan Cambiasso che trafigge Rafael. Match che s’infiamma improvvisamente.

Al 39’ azzurri nuovamente in vantaggio con Mertens che anticipa Dzemaili (in lotta con due avversari) e scarica alle spalle di Handanovic. Al 41’ arriva addirittura la terza segnatura; contropiede favoloso del Napoli e tiro di Mertens, l’estremo difensore nerazzurro respinge, ma Dzemaili è pronto a ribadire in rete. In pieno recupero la squadra di Mazzarri riapre incredibilmente l’incontro; Guarin riceve palla e tira, Rafael riesce solo a sfiorare la sfera che Nagamoto tocca in rete. Il primo tempo si conclude dopo aver regalato molte emozioni.

Inizio del secondo tempo. Al 53’ Insigne cerca gloria con un tiro a giro, Handanovic para. Al 65’ gli ospiti vanno vicinissimi al pareggio, ma Rafael para (con il viso) la conclusione a botta sicura di Guarin. Al 71’ Alvarez viene espulso per doppia ammonizione. All’80’ il Napoli chiude la partita trovando il 4-2: Insigne riceve palla all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore nerazzurra, assist per Callejon il quale deve solo appoggiare la sfera in fondo alla rete. Allo scadere gran tiro di Dzemaili, Handanovic si supera e mette in angolo. Nel recupero l’arbitro Tagliavento assegna un calcio di rigore a favore degli azzurri, fallo di Rolando su Pandev; tiro del macedone e parata di Handanovic.

Il Napoli vince meritatamente ritrovando gli stimoli giusti dopo l’eliminazione dalla Champions league. L’Inter non sa più vincere infatti, la squadra di Mazzarri negli ultimi quattro turni di campionato ha collezionato tre pareggi ed una sconfitta, l’ultima vittoria risale al dieci novembre (vittoria per 2-0 sul Livorno).

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.