Home > Sport > Campionato di Serie A, Benitez: “Siamo una squadra di livello e lo abbiamo (...)

Campionato di Serie A, Benitez: “Siamo una squadra di livello e lo abbiamo dimostrato sia in campionato che in Champions”

sabato 11 gennaio 2014, di Fabio Morrone

Consueta intervista pre-partita del tecnico azzurro Rafa Benitez:
Preoccupato dalla situazione del centrocampo con l’infortunio di Behrami? “Più che preoccupato sono impegnato. Stiamo lavorando con i giocatori che sono a disposizione e sul mercato per trovare soluzioni. Spero che si trovi una soluzione prima possibile con giocatori di livello. Per adesso lavoriamo con chi è qui”.

Behrami? “Stiamo cercando uno specialista che ci possa dare un’opinione in più per capire bene e decidere. Ho parlato con i medici e i dirigenti e siamo d’accordo: serve un’altra opinione e lo sa anche Valon”.

Perché Cannavaro non rientra nel turnover del Napoli? “Credo che sia merito più degli altri giocatori in rosa che demerito di Paolo. - ci tiene a precisare il tecnico - Albiol, Britos e Fernandez hanno giocato bene nelle occasioni che hanno avuto. Non si può cambiare sempre la coppia di difensori centrali. Sarebbe un rischio. Paolo ha avuto le sue opportunità e ho fatto la mia scelta, lui è un ottimo professionista. La mia scelta è solo tecnica”.

Come convincere un giocatore ad accettare Napoli e la città? “In tutte le società capita di non trovare l’accordo con un giocatore, anche perché non piace la città. Succede a Napoli come a Liverpool. - continua Benitez - Siamo una squadra di livello e lo abbiamo dimostrato sia in campionato che in Champions, ma possiamo migliorare ancora. Se oggi dico che siamo al 76% è perché sono convinto che possiamo ancora crescere e questo è un messaggio positivo che voglio dare”.

Obiettivo scudetto? “Quello che so dopo tanti anni di lavoro è che c’è una relazione paritaria fra fatturato, monte ingaggi e titoli. Questo vale in Inghilterra, in Spagna e in Italia. Questa è la normalità. Quello che cerco di fare a Napoli è di essere ad un livello tale da poter sfruttare eventuali mancanze delle grandissime squadre. Vincere ogni anno è impossibile perché le big hanno una panchina che fa la differenza anche perché anche il campione più grande non può giocare tutte le partite per tutta la stagione”.

Hamsik centrocampista centrale al posto di Behrami? “Stiamo lavorando anche per recuperare giocatori come Hamsik, Mesto e Zuniga. Marek si allena con il gruppo, dobbiamo decidere se può giocare. Più alto o più basso può farlo in ogni caso. Ha le qualità giuste”.

Benitez conclude l’intervista facendo un primo bilancio della stagione dopo il girone d’andata: “Molto positivo. Alla fine tireremo le somme, ma manca ancora molto tempo. Quando fai una corsa il risultato dipende da te ma anche dagli altri che possono viaggiare più veloce. Dobbiamo migliorarci sempre, cercando di crescere iniziando dalla prossima partita. Adesso pensiamo alla Roma che è la più vicina, così come fanno Fiorentina e Inter che sono dietro di noi”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.