Home > Sport > Campionato di serie A: Napoli ritorna a sorridere, crisi nera per la (...)

Campionato di serie A: Napoli ritorna a sorridere, crisi nera per la Lazio

martedì 3 dicembre 2013, di Fabio Morrone

Dopo tre sconfitte consecutive, il Napoli ritorna alla vittoria espugnando l’Olimpico di Roma. La Lazio, tre punti negli ultimi cinque turni di campionato, non sa più vincere e a questo punto il tecnico Vladimir Petkovic è a rischio esonero.

Dopo i fatti di Varsavia, il tifo laziale sciopererà per tutti i novanta minuti, inoltre sarà osservato un minuto di silenzio in memoria di Amedeo Amadei (centravanti della Roma del primo scudetto scomparso il 24 novembre), spettatori presenti circa 30.000.

Cronaca della partita:
Al 5’ subito una buona occasione per i padroni di casa con Candreva che, dopo aver superato Armero, calcia fuori da buona posizione. Partita molto compassata con le due squadre che si studiano a centrocampo.

Al 16’ Perea, dopo una buona azione, serve la sfera a Hernanes, il tiro del brasiliano è fiacco, facile per Reina. Al 19’ è ancora Candreva a provarci da fuori area, il portiere spagnolo è attento. Sul capovolgimento di fronte, Higuain, partito da centrocampo, salta Lulic e batte Marchetti con la punta del piede.

Neanche un minuto e la Lazio pareggia al 25’ grazie a un’autorete dell’ex Berhami, che devia nella propria porta un cross dalla destra del solito Candreva. Al 26’, Pandev riceve palla al limite dell’area di rigore avversaria e calcia, Marchetti si distende e para a terra.

Al 37’ viene annullato un gol a Higuain per fuorigioco. Poco dopo, un malinteso tra Inler e Albiol, innesta Hernanes che s’incunea in area di rigore e anticipa con la punta del piede il portiere Reina, sfera sul fondo. Al 46’ ennesimo errore di Armero, Candreva entra in area di rigore e cerca il secondo palo, nulla di fatto. Si va al riposo con il risultato di parità.

Il secondo tempo riprende con gli stessi effettivi. Al 47’, Hernanes riceve palla e fa partire un gran tiro a giro, ma ancora una volta la mira è imprecisa. Al 49’ Napoli nuovamente in vantaggio: punizione dalla trequarti, Insigne calcia verso Higuain che si defila e crossa al centro dell’area di rigore, Maggio fa sponda di testa per Pandev che protegge la sfera e la scarica in rete. Al 51’ Pandev lancia Higuain che da posizione molto defilata cerca il secondo palo; palla che passa tra le gambe di Marchetti e si spegne sul fondo.

La Lazio sembra accusare il colpo. Al 66’, su una palla persa da Inler, Lulic entra in area, ma calcia troppo centralmente, nessun problema per Reina. Al 72’ Pandev serve Higuain (nell’occasione Radu sbaglia l’intervento) che batte di precisione Marchetti in uscita disperata.

Il Napoli, in vantaggio di due gol, cerca di gestire la gara. All’88’ Keita riapre la partita realizzando un grandissimo gol; prende palla dalla destra, si accentra e supera quattro avversari prima di freddare Reina. In pieno recupero, Callejon ristabilisce le distanze siglando il definitivo 4-2.

Con questa vittoria gli azzurri consolidano il terzo posto in classifica portandosi a 31 punti, a +4 da Inter e Fiorentina e a -3 dalla Roma seconda. La Juventus, con 37 punti, resta da sola in vetta.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.