Home > Sport > Campionato di serie A, l’ex Denis affonda il Napoli

Campionato di serie A, l’ex Denis affonda il Napoli

martedì 4 febbraio 2014, di Fabio Morrone

Dopo i pareggi con il Bologna e con il Chievo e la vittoria di misura in Coppa Italia, contro una Lazio imbottita di riserve, il Napoli crolla contro l’Atalanta. Ne scaturisce un risultato tondo, un 3-0 per i bergamaschi senza appello e che vede in Denis il grande mattatore del match autore di una doppietta e di un assist.

Il tecnico Benitez lascia in panchina due pezzi pregiati come Hamsik e Higuain, al loro posto giocano Pandev e Zapata. Nell’Atalanta Colantuono deve rinunciare al febbricitante Cigarini (che comunque si accomoda in panchina), al suo posto gioca il giovane e promettente Baselli.

Formazioni:
Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Benalouane, Stendardo, Yepes (35’ Lucchini), Del Grosso; Raimondi, Migliaccio, Baselli (13’ st Cigarini), Bonaventura; Moralez; Denis (41’ st Cazzola) A disp.: Sportiello, Frezzolini, Giorgi, Brienza, Estigarribia, Kone, Nica, De Luca. All.: Colantuono
Napoli (4-2-3-1): Reina; Maggio, Albiol, Fernandez, Reveillere (31’ st Ghoulam); Inler, Dzemaili (26’ st Jorginho); Mertens, Pandev, Callejon; Zapata (13’ st Higuain) A disp.: Rafael, Colombo, Uvini, Britos, Radosevic, Bariti, Hamsik, Insigne. All.: Benitez
Arbitro: Rizzoli
Marcatori: 2’ st e 19’ st Denis (A), 25’ st Maxi Moralez
Ammoniti: Reveillere, Mertens (N)

Cronaca della partita:
Primo tempo equilibrato e povero di emozioni. Al 34’ c’è il primo cambio per l’Atalanta, Lucchini prende il posto dell’infortunato Yepes (a causa di uno scontro di gioco con il proprio portiere Consigli). L’unica azione degna di nota della prima frazione di gioco è un tiro di Mertens parato facilmente dall’estremo difensore nerazzurro.

Il secondo tempo inizia nel segno di German Denis; Dzemaili perde palla nella propria trequarti, ne approfitta Maxi Moralez che ruba palla e la serve all’attaccante argentino il quale fa partire un gran tiro dal limite dell’area di rigore partenopea che non lascia scampo a Reina (che nell’occasione sbaglia completamente il tempo facendosi passare la sfera sotto). Al 13’ doppio cambio: nei bergamaschi entra Cigarini al posto dell’infortunato Baselli, nel Napoli Higuain sostituisce l’evanescente Zapata.

Al 14’ gli azzurri vanno vicini al pareggio con Mertens che, servito da Pandev, calcia fuori da buona posizione. Al 18’ ci prova Higuain con un tiro da fuori area, ma Consigli si distende sulla sua sinistra e mette in angolo. Al 19’ arriva il raddoppio della Dea: dopo una bella azione di Bonaventura nell’area di rigore azzurra, la retroguardia napoletana cerca di ripartire, ma Inler svirgola incredibilmente la sfera, la stessa termina tra i piedi di Denis che batte per la seconda volta Reina.

Al 22’ scontro tra Consigli e Mertens, l’arbitro Rizzoli ammonisce il belga per simulazione. Al 26’ sponda di testa di Denis per Maxi Moralez, Fernandez non riesce ad allontanare la sfera dalla propria area di rigore ed il numero undici nerazzurro trafigge Reina in uscita disperata. Al 32’ nel Napoli entra il neo acquisto Ghoulam che così fa il suo esordio nel campionato italiano. Al 37’ ultimo sussulto partenopeo con Pandev che calcia in porta dopo aver eluso Stendardo, Consigli è bravo e devia in angolo.

Con questa sconfitta, il Napoli perde l’ennesima occasione per consolidare il terzo posto. Il pronto riscatto potrebbe arrivare già mercoledì, dove gli azzurri affronteranno la Roma nell’andata della semifinale di Coppa Italia. L’Atalanta si porta a + 10 dal terzultimo posto e può guardare con più serenità al prosieguo del campionato.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.