Home > Appuntamenti > Castellammare. "Mille Vite", di Mariarosaria De Simone. Venerdì al Circolo (...)

Castellammare. "Mille Vite", di Mariarosaria De Simone. Venerdì al Circolo internazionale

martedì 4 febbraio 2014, di La redazione

CASTELLAMMARE DI STABIA. Sarà il Circolo Internazionale di Castellammare di Stabia (Na) ad ospitare presso la sede di Largo Quartuccio 24, il prossimo venerdì 7 febbraio alle ore 19,00, presentazione ufficiale dell’opera “MILLE VITE”, della scrittrice Mariarosaria De Simone, pubblicata dalla Albatros Edizioni.

Saranno presenti all’evento, in rappresentanza della Casa Editrice ed in veste di relatore, il Presidente Lucia de Cristofaro, giornalista e scrittrice; cui seguirà l’intervento del giornalista e scrittore Antonio Menna, con a moderare il giornalista e storico Pierluigi Fiorenza, oltre ovviamente alle conclusioni affidate all’autrice.

Lo scritto, che mescola poesia e prosa con tante e variegate sfaccettature, è frutto della precisa volontà dell’autrice di creare ogni giorno un po’, senza eccessivi perfezionismi, dando libero sfogo all’Io, sebbene mai manifestarlo del tutto. In ogni mente c’è un apocalittico desiderio di morire per rinascere, per ricrearsi come più esperti conoscitori di sé. E la conoscenza di sé allarga ogni orizzonte, scava ogni personale miniera in cui i tesori che ciascuno si porta dentro dalla nascita, senza saperlo, affioreranno come gemme tanto più preziose, quanto più sconosciute.

“Il giorno in cui ti chiedessero cosa sai fare – riporta la sinossi in copertina – diresti ancora ‘non so e poco comunque’, ma ad un attento osservatore non sfuggirebbe che sai più di quando pensi di sapere, proprio perché non ne hai l’arrogante consapevolezza”.

Autrice dell’opera è Mariarosaria De Simone, appassionata insegnante elementare. Da poco in pensione, ha sempre avuto una vita tutt’altro che semplice, ma ciò non le ha distrutto la verve che naturalmente possiede e che le serve per esorcizzare tutto ciò che non va. Ha sempre amato l’arte in tutte le sue espressioni ed ha cercato di trasmetterlo ai suoi alunni attraverso lo sguardo stupefatto alla natura che ci offre lo spunto per cantare (da ragazza ha partecipato con successo ad alcuni concorsi canori), dipingere, creare, ma soprattutto scrivere. Sì, perché è stata sempre questa la sua vera vocazione in cui la mescolanza di sentimenti, emozioni e stili, forma un puzzle spesso intriso di ironia, che, in fondo, è solo comicità allo stato puro.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.