Home > Attualità > Cercola. Partita della Legalità, in campo al PalaCercola. Comune, (...)

Cercola. Partita della Legalità, in campo al PalaCercola. Comune, associazioni e forze dell’ordine

martedì 29 ottobre 2013, di Patrizia Panico

CERCOLA. Carabinieri, esercito, guardia di finanza, marina, polizia. E non solo. Vigili del fuoco, polizia municipale, associazioni, studenti. Tutti insieme in campo per disputare la partita della legalità. “Scendiamo in campo per la legalità”, è il nome dell’evento che si terrà mercoledì 30 ottobre al PalaCercola, in località Caravita, a partire dalle ore 10. Una quadrangolare di calcio che vede coinvolte la forze armate, il popolo studentesco e le associazioni del territorio, sulle note dell’inno nazionale suonato dalla Fanfara dei bersaglieri.

L’evento è stato organizzato dall’amministrazione comunale guidata da Vincenzo Fiengo, dalla delegata provinciale Ascom-Confocommercio, Rosa Praticò, in collaborazione con le forze armate. Questa “Giornata della Legalità”, rientra negli eventi previsti dal Comune a sostegno della ricorrenza del prossimo 4 novembre, che si concretizza nella Festa dell’Unità nazionale e in quella delle Forze armate.

“La città di Cercola è orgogliosa di ospitare questo evento che pone la legalità al centro delle nostre azioni quotidiane”, dice il sindaco. “La sfida della legalità ci appassiona - prosegue Fiengo - e il connubio con il calcio risulta essere avvincente. Quel pallone che rotolerà in campo il prossimo 30 ottobre - spiega - dovrà rimbalzare emotivamente nel nostro quotidiano e darci la spinta per essere un costante esempio per i nostri giovani che vivono in un territorio dove spesso la cultura della legalità viene violentata”.

Alla presentazione dell’evento oltre alla squadra del sindaco, era presente Rosa Praticò tra i promotori della manifestazione, un appuntamento itinerante per la delegata dell’Ascom. “Continua il nostro viaggio - dice Praticò - siamo partiti da Quarto arrivando a Volla e oggi siamo a Cercola. Questa partita rappresenta una sintesi di sport, spettacolo e formazione che regalerà a tutti un significativo ricordo. Stiamo coinvolgendo il modo delle istituzioni pubbliche e quello cattolico - spiega - cercando attraverso lo sport di portare all’attenzione la cultura della legalità, la strada maestra per rilanciare le nostre terre”.

Presente anche il colonnello Antonio Grilletto, ufficio stampa dell’Esercito: “L’Esercito italiano è parte integrante della società nazionale e pone al centro della sua azione la cultura della legalità- dice - siamo fiduciosi della buona riuscita dell’evento. Confidiamo, in particolare nella massiccia presenza degli studenti: speranza e futuro della nostra società”. Il 30 sarà allestito un vero e proprio villaggio culturale, dove saranno presenti gli stands dell’Esercito Italiano e di tutti gli enti istituzionali che parteciperanno alla manifestazione.

di Patrizia Panico de Il Mattino sud - costiera

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.