Home > Appuntamenti > “Cloud computing”: se ne parla domani in biblioteca all’interno del Progetto (...)

“Cloud computing”: se ne parla domani in biblioteca all’interno del Progetto Nove

giovedì 20 febbraio 2014, di La redazione

SAN GIORGIO A CREMANO. Continua domani alle 18 il “Progetto Nove”, con un incontro sul “cloud computing” nella biblioteca comunale. Il laboratorio creativo in nove eventi, promosso dall’associazione Altanur, che si propone di evidenziare le connessioni esistenti tra arte e scienza, è promosso dall’assessorato alle Politiche Giovanili, Innovazione e Biblioteca, guidato da Michele Carbone e rientra nel programma di eventi della biblioteca a cura di Lineadarco.

In informatica con cloud computing (in italiano “nuvola informatica”) si indica un insieme di tecnologie che permettono di memorizzare, archiviare e elaborare dati (tramite una memoria centrale o dei programmi). Se queste tecnologie sono viste da alcuni come una maggiore evoluzione tecnologica offerta dalla rete Internet, da altri sono invece considerate una trappola di marketing.

Ne discuteranno Luigi Lamberti (professore di informatica) e Alimberto Torri (artista). Modererà l’incontro Giuseppe Germano (professore dell’Università Federico II di Napoli) con l’ausilio di Oriana Russo (responsabile per Lineadarco dei servizi bibliotecari). Durante la serata sarà inaugurata la mostra “Surpsichismo e Ars Iocunda”, in mostra opere di Alimberto Torri e sarà letto un racconto della scrittrice Anna Fabrello. Come di consueto, parteciperanno all’incontro i ragazzi dell’ITI ’E.Medi’ e del Liceo ’C.Urbani’ che stanno seguendo il progetto con il blog www.progettonove.blogspot.com

La mostra “Surpsichismo e Ars Iocunda” di Alimberto Torri sarà visitabile in biblioteca fino al prossim 7 marzo. Il surpsichismo è il metodo attraverso cui la nostra mente pensa e progetta il nuovo. Il surpshichismo è quindi un processo psichico. Il surpsichismo in arte è la manifestazione evidente, chiara, appariscente, di questo processo mentale della creazione.

Esso si basa sostanzialmente sulla sintesi di elementi artistici già creati, pensati che vengono ripensati, rielaborati e, attraverso una decontestualizzazione di elementi fondamentali e la loro ricontestualizzazione vengono ad arricchire ed a parlare una nuova lingua presso una nuova opera d’arte. Surpsichismo è parola composta, di derivazione greca, che significa appunto pensiero sopra al pensiero. E’ dunque il pensiero che pensa sé stesso. L’ Ars Iocunda è invece un’arte leggera, metodica e precisa nella sua realizzazione, ma libera dal peso dell’impegno culturale.

L’Ars Iocunda, è un nuovo modo di intendere l’arte, poichè ogni quadro, pezzo unico, oltre ad essere un’opera pittorica, astratta e colorata, che assolve alla funzione della gradevolezza del veduto, è anche altro da sé, è gioco. I quadri di Ars Iocunda, sono interattivi, si trasformano in veri e propri giochi di strategia, dotati di regole ben precise, di pedine e di due giocatori.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.