Home > Sport > Coppa Italia, Higuain regala agli azzurri la semifinale

Coppa Italia, Higuain regala agli azzurri la semifinale

giovedì 30 gennaio 2014, di Fabio Morrone

Nell’ultimo quarto di Coppa Italia, il Napoli ha la meglio sulla Lazio grazie a un gol rocambolesco del Pipita Higuain. Brutta partita che ha regalato pochissime emozioni; i partenopei hanno cercato di condurre il match, creando molto poco, mentre la squadra di Reja ha badato a difendersi pronta a sfruttare qualche contropiede vincente.

Nelle formazioni non ci sono novità, infatti scendono in campo i ventidue annunciati.
Formazioni:
Napoli (4-2-3-1): Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere; Inler, Jorginho; Insigne, Hamsik, Callejón; Higuain. A disp: Rafael, Colombo, Uvini, Cannavaro, Bariti, Radosevic, Dzemaili, Mertens, Pandev, Zapata.

Lazio (3-4-2-1): Berisha, Novaretti, Ciani, Dias, Konko, Onazi, Ledesma, Lulic, Felipe Anderson, Keita, Perea. A disp: Marchetti, Stracosha, Biglia, Hernanes, Gonzales, Pereirinha, Biava, Cana, Freitas, Cavanda, Candreva.
Arbitra: Banti

Cronaca della partita:
Il Napoli inizia subito bene e, all’8’, Berisha respinge un tiro, da posizione defilata, di Higuain su verticalizzazione di Jorginho. All’11’ arriva la risposta laziale: calcio di punizione battuto da Ledesma e respinta con i pugni di Reina. Al 16’ Ciani è provvidenziale nell’anticipare in scivolata Higuain (l’argentino si sarebbe trovato a tu per tu con Berisha).

Gli azzurri cercano di fare la partita, ma la Lazio è bene messa in campo e non lascia spazi agli avversari. Al 40’ ci prova Jorginho dai 25 metri, tiro bloccato dall’estremo difensore laziale. Un minuto più tardi, è ancora il brasiliano a provarci con un gran tiro a girare, ma il palo gli nega la gioia del gol. L’arbitro Banti fischia la fine di un brutto ed opaco primo tempo.

Nel secondo tempo i ritmi non cambiano e a risentirne è lo spettacolo; non si registrano vere e proprie occasioni da gol, se non per qualche tiro dalla distanza terminato fuori dallo specchio della porta. All’82’, la maggior voglia di segnare dei padroni di casa viene premiata: Callejon fa partire un gran tiro dal limite dell’area di rigore laziale, Higuain, appostato sulla traiettoria del tiro, trova un’incredibile deviazione di tacco che non lascia scampo a Berisha.

Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine delle ostilità.
Ora gli azzurri incontreranno la Roma in semifinale che prevede le gare di andata e di ritorno; ricordiamo che le altre semifinaliste sono Udinese e Fiorentina.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.