Home > Sport > DHS Napoli C5: sconfitta di misura nel test match con lo Sporting Sala (...)

DHS Napoli C5: sconfitta di misura nel test match con lo Sporting Sala Consilina. Milucci vola da Menichelli: “Sogno l’Europeo”

lunedì 6 gennaio 2014, di La redazione

Si chiude con una sconfitta, seppur di misura, il test match che vedeva opposta la DHS Napoli C5 allo Sporting Sala Marcianise. Gara giocata a grande ritmo da entrambe le squadre, alla fine a trionfare è stato lo spettacolo con ben tredici marcature, tutte di pregevole fattura. Inizia bene il Napoli, cui bastano pochi minuti per rompere l’equilibrio grazie alla rete di Bico.

Gli azzurri pervengono al raddoppio a metà del primo tempo ancora con Bico, abile a sfruttare il corridoio centrale liberato da una splendida giocata di Fornari. Il Napoli va vicino al tris in più occasioni, ma Forgiarini è bravo a chiudere la serratura sulle incursioni firmate da Fornari e Noro. Poco prima della sirena della prima frazione arrivano le marcature di Fornari (pregevole giocata sul lungolinea) e Gigliofiorito (di tacco spalle alla porta) che mandano le squadre al riposo sul 3-1.

La ripresa si apre con una magia di Bico che libera al calcio Evandro: Forgiarini sporca sul palo. Nell’altra metà campo sale in cattedra Battista Russo, bravo a superare Garcia Pereira con un pregevole lob che vale il momentaneo 3-2. Gara che si accende. Noro trova una giocata delle sue e con un preciso diagonale sigla il poker azzurro. Passano pochi minuti e arriva anche il primo gol della seconda vita azzurra di Lucho Gonzalez: l’argentino supera Forgiarini con un preciso rasoterra dopo la combinazione tra Botta e Noro.

Sul 5-2, però, il Napoli accusa un black out che permette ai marcianisiani di rientrare in partita e addirittura ribaltare il parziale. Inaugura la rimonta Gigliofiorito, che capitalizza una bella giocata di Ruoccolano in ripartenza. Poi il numero 7 ottavianese si mette in proprio, siglando la rete del 5-4. Il pareggio è opera ancora di Ruoccolano, sull’ennesima ripartenza concessa dalla difesa napoletana. In chiusura di un’azione ben elaborata, poi, è Schurtz a trovare la rete del 5-6. Nel finale il Napoli prova a ribaltare il match, ma prima Abdala è sfortunato nel deviare alle spalle di Simeone un tracciante al limite dell’area, poi Guerra, subentrato a Forgiarini, nega agli azzurri il pareggio. La puntata vincente di Bico e il forcing finale dei padroni di casa non fruttano il pari. Finisce 6-7 per gli ospiti.

DHS NAPOLI C5: Garcia Pereira, Galletto, Rodrigo Bertoni, Evandro, Abdala, Lucho Gonzalez, Botta, Milucci, Bico, Fornari, Noro, Simeone, Christian Bertoni All. Oranges

SPORTING SALA MARCIANISE: Forgiarini, Ruoccolano, Attanasio, Gigliofiorito, De Cresenzo, Russo B., Lucas, Schurtz, Barbieri, Guerra All. Da Silva
Arbitro: Sig.ra Ilaria Primicile
Reti: 1° tempo Bico (N), Bico (N), Fornari (N), Gigliofiorito (M); 2° tempo Russo (M), Noro (N), Gonzalez (N), Gigliofiorito (M), Ruoccolano (M), Ruoccolano (M), Schurtz (M), Abdala (M) aut., Bico (N)

Sala stampa Al termine del test match, commento affidato a Vincenzo Milucci. “Era un’amichevole e il risultato del campo non deve allarmare. Il mister ha provato tutti, abbiamo commesso qualche errore difensivo. Ma contro la Marca non sbaglieremo”. Sull’aereo che lo porta in Friuli per l’ultimo raduno prima dell’Europeo, il talento di Soccavo porta il sogno di partecipare alla competizione continentale con la maglia della Nazionale: “Sarebbe un sogno – commenta Milucci – e un obiettivo impensabile quando ho cominciato col futsal. Parto per l’ultimo raduno con la voglia di dimostrare il mio valore e ripagare la fiducia di mister Menichelli, che in questi mesi ha dimostrato di credere tanto in me.

Allenarsi e giocare con i migliori giocatori italiani mi ha sicuramente migliorato, anche dal punto di vista dell’approccio mentale alle partite. So che sarà dura entrare nella lista finale dei convocati, perché davanti a me ci sono atleti di carisma ed esperienza, ma ci spero. Se non dovessi farcela, non la vivrò come una delusione. Ho ancora tempo per crescere e dimostrare di valere la maglia della Nazionale, soprattutto attraverso il rendimento con la mia squadra di club”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.