Home > Sport > DHS Napoli Under 21: invincibili. Gli azzurrini battono la Partenope e (...)

DHS Napoli Under 21: invincibili. Gli azzurrini battono la Partenope e chiudono la regular season a punteggio pieno. Salviati: Ora Final Eight e play-off scudetto

lunedì 10 marzo 2014, di La redazione

Percorso perfetto. Senza sbavature. L’under 21 dei record della DHS Napoli chiude la regular season in testa al campionato e, quello che più conta, a punteggio pieno. Al Centro Fipav di Cercola cade anche la Partenope, in una giornata in cui brilla la stella di Luigi Calabrese, autore di tre reti. Il miglior viatico per le imminenti Final Eight di Coppa Italia, con gli azzurrini che faranno il loro esordio venerdì prossimo contro la Luparense.

Contro la Partenope è partita vera. L’avvio del match è subito interessante. Pazzi centra il palo, la Partenope risponde con una traversa colpita da De Simone. Al 3’ ecco il vantaggio locale, firmato da Calabrese che di destro batte Della Ragione. La gara è vibrante: Campolongo ha un’ottima occasione ma vede la sua conclusione respinta, poi l’indiavolato Calabrese centra il palo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

E’ il Napoli ad avere le occasioni migliori, ma il raddoppio non arriva e così, proprio sul finire della prima frazione, serve un mezzo miracolo di Brancati per evitare il pareggio di Sparatore.
Nella ripresa il Napoli parte a razzo ma Calabrese non trova il raddoppio. Al 2’ minuto Rilievo protesta platealmente conto una decisione arbitrale: rosso diretto e Partenope in inferiorità numerica; Campolongo però colpisce il palo a porta sguarnita.

Gli azzurri provano a sfruttare le palle inattive per allungare, ma Della Ragione è attento su Campolongo e Pipolo. Ci vuole ancora il marchio di Calabrese per il 2-0, che arriva al 5’ quando in ripartenza l’ex San Marzano non sbaglia e firma il raddoppio. Il gol spariglia il match che diventa spettacolare. Pochi secondi dopo, infatti, la Partenope accorcia le distanze con Strangio, che rettifica in rete dopo la parata di Brancati su Gregoroni.

Palla al centro e il Napoli torna sul doppio vantaggio: tap in vincente di Calabrese su tracciante di Campolongo e 3-1. Passata la sfuriata, il Napoli decide di chiuderla qui: al 9’ capitan Pipolo, ottimamente assistito dal man of the match Calabrese, sigla il 4-1 che chiude virtualmente il match. Le occasioni, comunque, continuano a fioccare da una parte e dall’altra, con Pipolo che centra il palo e Di Iorio che invece fa tremare la traversa. Nel finale prima Gregoroni trova l’azione rugbystica che vale il secondo gol ospite, poi Adamo salta Esposito, subentrato a Della Ragione, e fa calare il sipario sul match per il definitivo 5-2.

Sala stampa Il DG Stefano Salviati, al termine del match, esalta i meriti del collettivo e traccia un primo bilancio della stagione: “Oggi si è chiusa la stagione regolare. Assieme al Rieti, possiamo vantare il primato di una regular season da imbattuti. Se aggiungiamo anche la Coppa Italia, allora siamo l’unica squadra a non aver mai perso. A questo aggiungiamo il dato statistico della miglior difesa e del miglior attacco, ottenuto senza dover ricorrere in modo massiccio all’apporto dei calcettisti aggregati alla prima squadra: Simeone, Arillo, Pipolo, Galletto e Milucci. Abbiamo impiegato ben 20 giocatori e 4 portieri, tutti nati in Italia, con Brillante e Pantanella praticamente mai utilizzati e tornati a disposizione in questa gara dopo lunghi infortuni. I numeri non mentono mai. Ma questo non significa che il lavoro, sin qui, è stato facile. Anzi.

La difficoltà principale è stata quella di riuscire ad amalgamare i due settori giovanili ereditati dalla fusione di Napoli e Napoli Futsal Santa Maria, inserendo anche qualche nuovo arrivato. Un compito arduo, che la società, il tecnico, il sottoscritto e i collaboratori della società sono riusciti a portare a termine egregiamente. Ringrazio in particolare Loris Polidoro, alla prima esperienza con una formazione Under 21, il nostro dirigente Varriale, per il costante impegno, e il nostro fisioterapista Amato, sempre presente. Mi auguro che adesso i ragazzi non siano appagati ma che, anzi, possano dare il meglio di loro nelle Final Eight di Coppa Italia e nei play-off scudetto. Sognare non costa nulla”.

DHS NAPOLI: Damiani, Pazzi, Adamo, Calabrese, Murolo, Pipolo (K), Brancati, D’Avalos, Campolongo, Brillante, Pantanella, Brancati. All. Polidoro
PARTENOPE: Esposito, Grilli, Rilievo, Guido, Di Iorio, Gregoroni (K), Strangio, Alfredo, Sparatore, De Simone, Aliotta, Della Ragione. All. Breglia
Arbitro: Iannone di Nocera Inferiore
Crono: Andolfo di Ercolano
Reti: 3’ p.t. Calabrese (N); 5’ s.t. Calabrese (N), 5’ Strangio (P), 6’ Calabrese (N), 9’ Pipolo (N), 17’ Gregoroni (P), 19’ Adamo (N)
Ammoniti: Calabrese (N), De Simone, Della Ragione (P)
Espulsi: Rilievo (P) per proteste

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.