Home > Sport > DHS Napoli under 21 conquista il titolo di campione d’inverno con un turno (...)

DHS Napoli under 21 conquista il titolo di campione d’inverno con un turno d’anticipo

lunedì 2 dicembre 2013, di La redazione

Avanti tutta Napoli. Polidoro deve rinunciare ai big Milucci (convocato per il raduno di Prato da Menichelli per il doppio impegno della Nazionale contro la Romania) e Galletto, davanti a Simeone spazio a Pipolo, Mormone, Frosolone e Calabrese.

Avvio bruciante degli azzurrini: al 2’ Calabrese scalda i guantoni di Di Vito che si rifugia in angolo. Vantaggio solo rinviato: minuto 4, Calabrese fa tutto da solo, salta due avversari e col mancino trafigge Di Vito per l’1-0. Il Napoli schiaccia il Venafro nella propria metà campo e al 7’ ecco servito il raddoppio: gran discesa di Frosolone, assist invitante per il neo-entrato D’Ammora che scrive il 2-0. Polidoro getta nella mischia anche Arillo che ha un impatto devastante sul match.

Suo il lob delizioso che scavalca Di Vito al 10’ per il parziale 3-0. Palla al centro e gli azzurrini conquistano un rigore per un tocco di braccio in area di Cimorelli. Dal dischetto ci va Pazzi che però non ne approfitta: Di Vito respinge la conclusione in calcio d’angolo. Poco male per il Napoli che al 13’ cala il poker. È lo stesso Pazzi a propiziare il gol servendo su un piatto d’argento a D’Ammora il cuoio del 4-0. Sporadiche le iniziative del Venafro che però al 16’ coglie un palo, su punizione, con Laudadio. Prima dell’intervallo arrivano altri tre gol. Al 17’ lancio lungo di Simeone, Arillo, di testa, anticipa Di Vito, per il 5-0.

Un giro di lancette e Bonagura, su spunto di Arillo, sigla anche il sesto gol. L’ultima emozione la regala il Venafro: dribbling e sinistro vincente di La Bella per il 6-1 che chiude la prima frazione.
Ripresa da ordinaria amministrazione. Il Napoli, nel secondo tempo, cala il ritmo di gioco.

Polidoro ruota tutti gli effettivi, schierando tra i pali Brancati in luogo di Simeone. Ottimo l’impatto al match dell’estremo stabiese che dopo un minuto compie un miracolo sul tiro a botta sicura di La Bella. Il Napoli c’è e si rivede dalle parti di Di Vito al 4’: taglio di Pipolo, Mormone lo vede e lo serve, provvidenziale l’estremo molisano in uscita. Partenopei ancora pericolosi all’8’: botta violenta di Arillo, Di Vito alza in angolo. È scatenato il portiere del Venafro che, due minuti più tardi, d’istinto, respinge il tap-in di D’Ammora.

All’11’ ci pensa Arillo a scardinare il muro degli ospiti con un destro che non lascia scampo a Di Vito. Replica immediata del Venafro: tiro franco di La Bella e deviazione decisiva di D’Ammora che manda fuori causa Brancati. Il laterale stabiese si rifà di lì a poco: numero sul diretto avversario e puntata vincente per il parziale 8-2. Azzurrini in avanti fino alla fine. D’Avalos, a limite dell’area, controlla un pallone vagante e di destro fulmina Di Vito.

L’ultima emozione la regala Brancati che vola e respinge l’ennesima punizione di La Bella. Finale a Cercola, il Napoli si gode il primato: settimana intensa per gli azzurrini che mercoledì scenderanno in campo, in coppa, contro il Salinis prima di chiudere il girone d’andata, sempre in trasferta, nel derby contro la Partenope.

DHS Napoli C5: Simeone, Pazzi, D’Ammora, Mormone, Frosolone, Calabrese, Arillo, Pipolo, D’Avalos, Campolongo, Bonagura, Brancati. All. Polidoro
Venafro: Di Vito, Cardines, Di Leonardo, Laudadio, Cimorelli, Giannini, La Bella , Coia. All. Cuzzi
Arbitro: Adilardi di Collegno
Crono: Minichini di Ercolano
Reti: p.t. Calabrese (N) 2’, D’Ammora (N) 7’ , Arillo (N) 10’, D’Ammora (N) 13’, Arillo (N) 17’, Bonagura (N) 18’, La Bella (V) 19’ s.t. Arillo (N) 11’, La Bella (V) 12’, D’Ammora (N) 13’, D’Avalos (N) 18’

Ammonito: D’Avalos (N)
Spettatori: 50

Sala stampa. Al termine della sfida, ai microfoni della DHS Napoli C5, interviene Gianluca Brancati: “Abbiamo vinto con merito. Anche oggi siamo scesi in campo con la determinazione giusta, il titolo di campioni d’inverno è un premio per i sacrifici ed il lavoro sin qui svolto dai ragazzi. Dobbiamo proseguire su questa strada, ci aspetta una settimana impegnativa, puntiamo, come sempre, alla vittoria”.

Soddisfatto anche il tecnico della selezione under 21, Loris Polidoro: “Nel primo tempo abbiamo fatto davvero bene, meritando l’ampio vantaggio. Nella ripresa dobbiamo rivedere qualcosa, soprattutto nell’atteggiamento e nella concentrazione. Nulla di preoccupante ma, con il passare del tempo, saranno proprio i dettagli a fare la differenza. Milucci? È una soddisfazione per tutta la società questa convocazione, la squadra non sta risentendo della sua assenza, posso contare su 18 giocatori che si allenano sempre al meglio e quindi, sotto questo punto di vista, posso stare tranquillo”.

Incombe il mercato: “Anche la prima squadra è in fase di rinnovamento, la società sa già come la penso, sicuramente i punti cardine del gruppo non andranno via”. Settimana ricca di impegni tra coppa e campionato: “Sono entrambi obiettivi importanti, speriamo di poter arrivare il più lontano possibile”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.