Home > Attualità > Disagi all’ospedale di Nola, Manfredi (Pd) chiede all’Asl di effettuare un (...)

Disagi all’ospedale di Nola, Manfredi (Pd) chiede all’Asl di effettuare un sopralluogo

giovedì 30 gennaio 2014, di Deborah Daniele

Ancora disagi e ritardi in merito agli interventi concordati che dovevano svolgersi nell’ ospedale Santa Maria della Pietà di Nola. A segnalare la situazione sono i cittadini e le associazioni facendo presente che lo stato dei lavori attuali non corrisponde assolutamente agli annunci fatti. E’così Massimiliano Manfredi – deputato Pd del nolano – interviene con una lettera indirizzata al direttore generale dell’ asl na3 sud - Maurizio D’Amora – chiedendo, entro la fine del mese di gennaio, un nuovo sopralluogo. A seguito della visita presso il nosocomio nolano, effettuata dal deputato Manfredi nel giugno 2013, si era concordato – citando le parole dell’onorevole – “ con il direttore sanitario del presidio, dott. Alfano e con il direttore sanitario asl na3 sud, dott. Russo, un crono programma atto al completamento dei lavori inerenti le nuove sale operatorie e delle relative attrezzature e del nuovo presidio di pronto soccorso visti i continui ritardi accumulati ed il conseguente forte disagio subito dalla cittadinanza”.

Nonostante ci fossero state dichiarazioni che rassicuravano le tempistiche dei lavori, i fatti - a quanto pare - sembrano diversi e, considerando le segnalazioni avute, la consegna operativa del nuovo pronto soccorso non potrà avvenire prima del 2015. L’on. Manfredi sottolinea, infatti : “ ho preso visione, con soddisfazione, sugli organi di stampa, del superamento delle difficoltà e della conseguente consegna delle strutture con l’inizio del 2014”. Aggiunge ancora che: ” nell’ articolo (de il Mattino, del 27 settembre 2013) Lei dichiarò che, da contratto, la consegna era prevista per gennaio 2014 e non c’erano segnali di ritardo”. Considerata la situazione, il deputato chiede di poter concordare un nuovo sopralluogo per poter verificare di persona lo stato effettivo dei lavori “ non volendo ancora utilizzare gli strumenti ispettivi di dinamica parlamentare ” e fa presente, inoltre, “ le innumerevoli segnalazioni avute da diversi amministratori del territorio riguardo la grave situazione in cui si trova la sede della guardia medica di Marigliano, che sta creando non pochi disagi alla popolazione” aggiungendo poi che “ nel presidio del 118 a Pomigliano, le condizioni vetuste delle ambulanze sia per immatricolazione che per chilometri percorsi, rendono particolarmente disagiato e pericoloso il trasferimento dei pazienti a Nola”. A rassicurare Manfredi, le parole del direttore sanitario dell’ospedale di Nola, Luigi Stella Alfano: “ saremo lieti di incontrare nuovamente l’onorevole Manfredi per l’inauguazione che sarà rispettosa dei tempi previsti” e del direttore generale dell’Asl na3 sud, Maurizio D’amora: “ i lavori procedono senza intoppi e non risultano segnali di ritardo”. Si attende, quindi, il sopralluogo.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.