Home > Appuntamenti > Guerra di camorra, 5 morti carbonizzati in un mese

Guerra di camorra, 5 morti carbonizzati in un mese

lunedì 3 marzo 2014, di Gabriella Bellini

Poco dopo le 19,20 di stasera è stato ritrovato il 5 cadavere ucciso e poi dato alle fiamme nell’area nord di Napoli. A Casandrino, dopo la segnalazione di un passante, i carabinieri hanno trovato il corpo di un uomo all’interno di una Fiat Punto in via Lavinaio. Ora sul posto i militari della Compagnia di Casoria e quelli del Nucleo Investigativo del Gruppo di Castello di Cisterna gli stessi che stanno indagando sugli altri 4 delitti simili. Il primo il 6 febbraio a Giugliano (l’unico finora identificato con certezza per via di una protesi alla gamba), il 17 febbraio altri due uomini furono trovati uccisi in via Palmieri, località Casolla - a Caivano, anche questi erano a bordo di una Fiat Punto data alle fiamme. La mattina del 20 febbraio, sempre gli uomini dell’Arma si occuparono del ritrovamento di un altro cadavere carbonizzato in una Fiat Multipla risultata rubata e poi incendiata in cupa San Domenico a Grumo Nevano. Oggi l’ennesimo morto ammazzato frutto di una spietata guerra di camorra che non si limita più ad uccidere a colpi di pistola ma cerca, con il fuoco, di rendere più complesso il lavoro degli inquirenti a partire dal certo riconoscimento delle vittime.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.