Home > Sport > Il Club Volley Saviano batte Avellino e supera il turno di Coppa (...)

Il Club Volley Saviano batte Avellino e supera il turno di Coppa Campania

CLASSIFICA GIRONE “H”: CLUB VOLLEY SAVIANO 6 – AVELLINO VOLLEY 3 – ASD PRIMAVERA 0

giovedì 26 settembre 2013, di Mauro Romano

Il Club Volley Saviano nella gara valevole per il passaggio al secondo turno di Coppa Campania, ottiene il risultato sperato contro una coriacea Avellino – un netto 3 a 0 nei punteggi finali – pur non disputando una gara da grido. Causa principale il non ancora completo smaltimento dei carichi di lavoro della preparazione – che con queste partite volge alla fase conclusiva – e che tiene imballati i muscoli non consentendo alle giocatrici di dare il massimo di se stesse a livello atletico. Poco male, perché i segnali positivi sono tanti e in casa Saviano si ha la propensione a valutare la cosa in prospettiva.

Come già nella gara inaugurale, coach Lello Curcio, opportunamente, fa girare l’intero roster a sua disposizione - necessità di questo periodo di stagione - alternando le palleggiatrici Teresa Petillo e Claudia Napolitano le quali, per buona parte dell’incontro si schierano in diagonale con l’ottima Giovanna Bernardi, prima che questi ceda il posto ad Antonietta Andreozzi a gara in corso.

Con Andrea Nucete, al centro viene preferita inizialmente Rosamaria Esposito, con Annamaria Rea a subentrare in un secondo momento. Schiacciatrici di banda iniziano ancora capitan Annalisa Angelino e Rossella Bocchino, prima che quest’ultima ceda il posto a Letizia Guadagnino. Mara Napolitano libero.

Come a dire che ogni atleta sta avendo il proprio spazio per mettersi in mostra e convincere mister Curcio a farsi preferire nel sestetto base.

Nello spareggio per il passaggio di turno tra la compagine napoletana e quella irpina, si avverte un sostanziale equilibrio fin dalle prime battute di gioco. Anzi, è la formazione ospite a mettere il piedino avanti nel punteggio (5/8 – 11/12) approfittando di qualche incertezza di troppo delle “gufette” che comunque prendono il volo dopo aver impattato sul 13 pari, sospinte dalla vena realizzatrice di una straripante Giovanna Bernardi – migliore marcatrice della serata con 13 punti al suo attivo – ben coadiuvata in fase offensiva da una pimpante Andrea Nucete. Il portentoso crescendo – 20/16 – 23/17 – 25/18 – porta il primo parziale alla cascina delle locali del presidente Gennaro Morelli.

Alla ripresa delle ostilità le ospiti mostrano ancora i muscoli, approfittando anche delle difficoltà di gestione del gioco del sestetto di capitan Annalisa Angelino, che accusa preoccupanti pause, comunque superate da prorompenti guizzi in dirittura d’arrivo. Ma è una sofferenza testimoniata anche dai punteggi (3/7 – 8/12).

Un break particolarmente incisivo, partito da una serie di battute indovinate di Letizia Guadagnino, porta sul 13 pari. Dopodiché è comunque l’equilibrio a regnare sovrano (19/18). Ma la sterzata vincente viene ancora da fondocampo con le decisive battute di Claudia Napolitano che consentono di scavare un abisso nel conto punti tra le due compagini e raggranellare il secondo parziale sul 25/20.

Ormai le misure sono prese dalle atlete di casa che già dai primi scambi della terza frazione di gioco dimostrano maggior controllo della situazione (9/5 – 12/9). Ultimo appiglio delle ospiti di restare in partita è il 20/18. Ma un mini/parziale di 7 a 2 mette tutto a tacere poiché in men che non si dica si è sul definitivo 25/20 che significa passaggio del turno alla seconda fase di “Coppa Campania”, che la giovane società di ‘patron’ Gennaro Morelli incamera aggiungendo un altro significativo tassello alla sua breve storia pallavolistica.

Le più attive della formazione avellinese del mister Francesco Franzese – Jessica Iula (12), Teresa Lucia Negrone (9) e capitan Alessandra Urciuoli (7) – hanno provato a tenere il passo delle più incisive avversarie a suon di punti, ma hanno dovuto cedere alla distanza, anche se non sfigurando e facendo intravedere doti di squadra che se la giocherà a testa alta con chiunque.

“Tutto procede secondo i programmi d’inizio stagione ed anche il piano di rafforzamento dei ranghi incoraggia, poiché adesso ci sono delle valide alternative in ogni ruolo. Poi, qualche rendimento altalenante è ampiamente prevedibile e quindi non deve portare a facili entusiasmi se vi è una prestazione maiuscola, né a demoralizzarsi a fronte di qualche prova non soddisfacente”. Ad esprimersi proprio mister Curcio, in sintonia con i vertici societari, che razionalizza i risultati delle due gare fin qui disputate, ben consapevole che vi è ancora tanto da lavorare per migliorare in termini individuali e di collettivo. E che è inopportuno fare valutazioni definitive, che i prossimi eventi potrebbero imbugiardire.

In casa Saviano ora si aspetta con curiosità il sorteggio dei prossimi mini/gironi di “Coppa Campania” per conoscere le avversarie a cui contendere l’ambito approdo alla “final four”. Ed anche con un certo interesse, perché, ormai si è in gioco … e bisogna giocare! Ma, per non crucciarsi troppo la testa, è auspicabile fare un passo per volta.

CLUB VOLLEY SAVIANO 3 - AVELLINO VOLLEY 0 (25/18 – 25/20 – 25/20)

SAVIANO: Napolitano M. (L); Esposito 5; Guadagnino (7); Angelino (5); Bernardi (13); Bocchino (3); Napolitano C. (2); Nucete (9); Petillo (2); Rea (2); Andreozzi (1). N.E. Di Nardo e Auroso (L2); N.D. Irollo. Coach: Lello Curcio; 2° Giuseppe Ruotolo; Dirigente Accompagnatrice: Giovy Napolitano.

AVELLINO: Zaolino (L); Parrella (5); Negrone (9); Fusco; Perrino; Carullo; Urciuoli (7); Iula (12) Nigro (2). Coach: Francesco Franzese; Dirigente Accompagnatore: Mario Tedeschi.

Arbitro: Federico Chiacchiaro – federazione di Napoli.

Note: spettatori 50 circa; Durata: 1h e 05; Muri/Punto: 6/7; Battute Vincenti: 6/8.

CLASSIFICA GIRONE “H”: CLUB VOLLEY SAVIANO 6 – AVELLINO VOLLEY 3 – ASD PRIMAVERA 0

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.