Home > Sport > Il Saviano Città del Carnevale si aggiudica il big match contro il Vomero (...)

Il Saviano Città del Carnevale si aggiudica il big match contro il Vomero Vip Club

lunedì 24 febbraio 2014

Il Saviano Città del Carnevale si aggiudica il big match contro il Vomero Vip Club “vendicando” la sconfitta dell’andata. La gara si presentava molto ostica per i vesuviani in quanto affrontavano la formazione più in forma del campionato, reduce da una serie innumerevole di successi.

Dopo i primi minuti di studio, è il team vesuviano a trovare per primo la via della rete con un tiro da fuori area del capitano Illiano che coglie impreparato il portiere ospite. Ma la formazione vomerese non si scompone e dopo pochi minuti arriva al pareggio con un gran tiro su punizione di Sarnataroche trafigge Cennamo. La gara è aperta e le squadre in campo si rispettano. La differenza in queste gare la può fare solo la giocata del singolo. E allora il Saviano sfrutta l’arma in più che si chiama: Volonnino. Il fenomeno capisce che è arrivato il suo momento e inizia a strabiliare il pubblico con giocate di alta classe che lo mandano prima in rete e, poi,lo rendono assist-man per i compagni, con il pallone chiede solo di essere spinto in porta.

Così si assiste al monologo del Saviano che in poco meno di 10 minuti riesce a far andare le squadre al riposo con il punteggio di 4 a 1 in suo favore, frutto delle reti dei pivot Di Palma e Coppola, sempre bravi a farsi trovare liberi sotto porta. Il secondo tempo inizia con una tattica spregiudicata della Vip che, ormai, vede la gara quasi compromessa, anche perché i ragazzi del Presidente Napolitano, non concedono nulla agli avversari e allora, dopo pochi minuti della ripresa, provano a giocare col portiere avanzato. La difesa vesuviana è granitica, grazie all’esperienza di Chierchia e ad un formidabile Paolino Notaro, il quale combatte e lotta come un leone.

Il Vip non riesce mai a tirare in porta con un uomo in più, correndo il rischio, in più di un occasione, di una ripartenza del Saviano che non si concretizza nell’immediato. Altro uomo in più per il Saviano è il capitano Illiano, ritornato ai livelli iniziali, il quale si sobbarca un duro lavoro di contenimento ed è il primo, insieme ad un inesauribile Contursi, a far ripartire la propria squadra. Il Saviano alla metà del secondo tempo capisce che è giunto il momento di chiudere definitivamente la partita ed affida a Volonnino questo compito. Egli, da gran giocatore quale è, non si tira indietro e in sessanta secondi mette la doppia firma sul match. Negli ultimi minuti della gara il Saviano controlla agevolmente le giocate della Vip, senza mai andare in affanno, gestendo la gara in modo impeccabile. A fine gara il presidente Napolitano è soddisfatto: “Abbiamo fatto un’ottima gara contro una squadra ostica. La partita è stata interpretata bene dai miei ragazzi, con la giusta concentrazione, visto che affrontavamo una delle squadre più forti del girone. Sicuramente non dobbiamo abbassare la guardia anche perché, tornando da soli in vetta alla classifica, tutte le nostre avversarie vorranno metterci in difficoltà. Sono fiducioso sul gruppo che abbiamo allestito”.

Sulla stessa lunghezza d’onda è anche il bomber Coppola: “Tatticamente è stata una bella partita, noi volevamo vincerla a tutti i costi perché sapevamo l’importanza di questa vittoria, tanto è vero che vincere ci ha riportati su, sia in classifica che con il morale. Un ringraziamento per questa vittoria va soprattutto a mister Giugliano, credo che se lo meriti e questo primato è anche merito suo. Per questo finale di campionato dobbiamo stare sempre concentrati, abbiamo capito che nessuno ci regala nulla”. Il finale è dedicato al capitano Illiano, anche lui soddisfatto della gara: “Abbiamo disputato una delle migliori gare fino ad ora, grande prestazione del collettivo. Sono fiducioso per il finale di stagione, non possiamo più sbagliare. Alla fine di questo ciclo di tre gare potremmo essere più precisi sulle nostre ambizioni finali. Questa vittoria la dedico al nostro compagno di squadra Cretella”. I Lupi, dopo aver azzannato la vetta sono rimasti soli al comando, con l’intenzione di rimanerci fino alla fine, guardando sempre col dovuto rispetto gli avversari di turno.

A cura di SAVERIO FALCO - FRANA

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.