Home > Attualità > Marigliano: “Note di Solidarietà” UNICEF per l’Emergenza Filippine

Marigliano: “Note di Solidarietà” UNICEF per l’Emergenza Filippine

I veri protagonisti di questa manifestazione sono stati gli alunni e gli studenti che con la loro autenticità ed il loro impegno, l’hanno resa possibile

martedì 17 dicembre 2013

“Il tifone hayan ha colpito l’arcipelago asiatico infliggendo gravissime perdite sia dal lato umano che economico”. Un’economia in ginocchio e il futuro di milioni di famiglie appese al filo degli aiuti umanitari.

Nello slogan “INSIEME SI PUO’!”, lo scorso 14 dicembre, nel Palazzetto dello sport “Aliperti” di Marigliano, si è tenuta la manifestazione UNICEF “Note di Solidarietà”, a scopo benefico. La Dott.ssa Margherita Dini Ciacci, presidente UNICEF Campania, ha promosso questa iniziativa in collaborazione della Dott.ssa Laura Napolitano e l’organizzatrice e referente di Marigliano della stessa organizzazione umanitaria, Rag. Anna Lisa Auriemma.

Presentatrice della manifestazione, ma anche sponsor, la d.ssa Rosa Di Palma.

Ad aprire l’evento è stato il trombettista della stazione dei carabinieri di Marigliano app.to Paciolla Francesco, suonando “l’Inno Nazionale”, ed il trombettista dell’Associazione nazionale carabinieri di Marigliano, suonando il “Silenzio”. Il servizio fotografico dell’intera manifestazione è stato curato, gratuitamente, dal giornalista, fotoreporter, Fioravente Conte.

Ma i veri protagonisti di questa manifestazione sono stati gli alunni e gli studenti che con la loro autenticità ed il loro impegno, l’hanno resa possibile, e cioè:

I bambini della scuola elementare I circolo “SIANI”, plesso “Settembrini”, con la dirigente scolastica, prof. Elisa De Luca, che si sono esibiti in canti di solidarietà con coreografie varie;

Il gruppo dell’orchestra e del coro dell’istituto Liceo “C. Colombo” di Marigliano con la Preside Maria Grazia Manzo, i quali, hanno regalato momenti magici con i loro canti natalizi e vari, diretti da Antonio Porcelli e dalla Prof.ssa Conti Raffaella, quale funzione strumentale dell’istituto;

La sfilata Presepiale dell’istituto I.T.I.S. Saviano – Marigliano ex Galileo Ferraris, con il preside Domenico Ciccone, con la coordinatrice, la prof. Anna Monda.

Vi è stato, inoltre, l’intervento di due studentesse del liceo linguistico "Colombo" di Marigliano, Iris Bianco e Mariana Barletta, che hanno letto due pensieri rivolti a Nelson Mandela.

La collaborazione delle associazioni è stata di enorme aiuto in quanto hanno animato l’intera manifestazione, dai canti ai balli per i più piccoli, sketch di clawnterapia ed altro ancora.

Tra queste ricordiamo: “Il Sole Nascente” di Giovanni Velotti; “Fare Ambiente” di Antonio Giuliano; animazione Hollywood Marigliano di Vincenzo Maio; il “Forum III settore Agro Nolano” e “Peter Pan Partenopeo” di Francesco Spera; l’Associazione Nazionale carabinieri sezione di Marigliano presieduta dal Luogotenente cav. Antonio Perrone e la Protezione Civile della stessa associazione.

Ovviamente non è mancata la presenza della stazione dei carabinieri di Marigliano con il comandante Raffaele Di Donato.

Onorati dalla presenza del Vicesindaco del comune di Nola Enzo De Lucia, che riveste anche la carica di Delegato per la frazione di Polvica, già da tempo sostenitore e promotore di iniziative UNICEF ed umanitarie in genere. La sua solidarietà la dimostra dovunque.

Lo stesso è stato accompagnato dal consigliere comunale di Nola, arch. Pasquale Petillo, e dal proprio collaboratore della segreteria della sezione comunale di Polvica, il dr. Mauro Romano, che, tra l’altro, opera attivamente nel campo artistico/culturale quale poeta e critico letterario, nonché nell’ambito dello sport e del giornalismo.

Emozionante è stato il momento in cui tutti gli intervenuti – alunni, pubblico, organizzatori, docenti, ospiti, operatori e sponsor - in cerchio hanno formato la catena dell’umanità per sensibilizzare l’uguaglianza di tutti i minorenni e per tutelare i diritti alla vita, la sopravvivenza e lo sviluppo. Ma soprattutto una catena di solidarietà che unisce realmente i minori che vivono in Italia a quelli delle Filippine, colpiti dal tifone hayan.

L’iniziativa ha permesso l’incontro con le scuole e con gli autorevoli operatori e interpreti del difficile cammino formativo e in un’ottica di compartecipazione del “Fare scuola Fuori scuola” e di promuovere “l’Imparare ad imparare”.

Soddisfazione alle stelle del duo che ne ha curato l’organizzazione: Anna Lisa Auriemma: “La partecipazione di molti di Voi ha evoluto la scuola come luogo di esperienze culturali e relazionali, che concorrono internazionalmente alla comprensione dell’esperienza sociale ed individuale. Diamo voce ai diritti fondamentali che devono essere riconosciuti ai bambini di tutto il mondo”.

Dello stesso avviso la d.ssa Rosa Di Palma, che aggiunge: “Per dimostrare che la vera solidarietà esiste, apriamo i nostri cuori, aiutando chi magari ci sta accanto, che nel silenzio ha bisogno di noi, di un nostro sorriso, di essere ascoltato. Non guardiamo con gli occhi dell’invidia o dell’egoismo il prossimo, ma con umiltà, con amore ed altruismo. Per questo facciamo nostro lo slogan; ‘Se vuoi essere felice, rendi felice qualcuno’!”.

La manifestazione si è avvalsa del sostegno economico dei seguenti sponsor:

-  Centro collaudi San Vitaliano di Luigi Di Palma e Ruopolo Gerardo;
-  ‘O sole ‘e Napule dei f.lli Calabria;
-  Agenzia immobiliare “Tre elle” di Gaetano Lo Sapio.

Da sottolineare il contributo di tutti i docenti, i quali, col loro contributo, si sono dimostrati particolarmente sensibili a questa nobile iniziativa.

a cura di Anna Lisa Auriemma

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.