Home > Attualità > Muore in viaggio di nozze, l’appello della famiglia: "Aiutateci a riportarlo (...)

Muore in viaggio di nozze, l’appello della famiglia: "Aiutateci a riportarlo in Italia"

sabato 10 agosto 2013, di Gabriella Bellini

All’immenso dolore di aver perso un figlio che si era sposato da pochi giorni devono aggiungere le difficoltà economiche e burocratiche per riportarne il corpo in Italia. Paradossi dolorosi e incredibili quelli che stanno vivendo i familiari di Vincenzo Maiello, 30 anni tra qualche giorno, agente immobiliare di Napoli che è morto il 5 agosto in un incidente stradale in Messico dove era in viaggio di nozze con la moglie Alessandra Borrelli. In questi giorni gli appelli della famiglia di Alessandra si sono ripetuti per permetterle il trasferimento ad un ospedale italiano, considerate anche le ingenti spese cui stanno andando incontro i genitori per farla curare laggiù. Una parte della famiglia di Vincenzo abita a Somma Vesuviana, ed è proprio un cugino a lanciare un nuovo appello. "Chiediamo l’aiuto delle istituzioni", dice Domenico Paradiso, "ambasciata,consolato, quanti possono darci una mano affinché ci venga consentito di riportare prima possibile la salma di Vincenzo in Italia. Considerata la tragedia che ha colpito la nostra famiglia e vista la situazione difficile che stanno affrontando i genitori e la sorella che ora si trovano in Messico in un territorio del tutto diverso dal nostro e dove non funziona nulla".
Vincenzo Maiello, si era sposato con Alessandra Borrelli, 28 anni, il 26 luglio scorso. Erano a Playa del Carmen, in Messico quando il taxi su cui viaggiavano si è scontrato frontalmente con un’altra vettura. Vincenzo è morto nell’impatto, la moglie è stata ricoverata in ospedale con diversi traumi e fratture.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.