Home > Attualità > Comunicati Stampa > Museo Herculanense, oggi consegnato alla Provincia di Napoli.

Museo Herculanense, oggi consegnato alla Provincia di Napoli.

lunedì 21 ottobre 2013, di Comunicato Stampa

Una data storica quella di oggi. Il 21 Ottobre, alle ore 10.00, il Museo Herculanense nella Reggia di Portici è stato consegnato dalla Soprintendenza di Napoli alla Provincia di Napoli e all’Università Federico II (Facoltà di Agraria) della città partenopea.
Un patrimonio immane, più volte dimenticato, ma che da oggi viene riconsegnato alla cittadinanza e che, dall’ 8 dicembre (data dell’inaugurazione ufficiale), sarà possibile visitare. Si completa, così, un percorso avviato qualche anno fa, con grande soddisfazione anche da parte dei rappresentanti dell’Università Federico II di Agraria.
Una struttura polimuseale all’interno della Reggia di Portici che ospita il museo delle macchine agricole, il museo entomologico e il museo botanico, dedicato alla memoria del Museo delle Antichità di Ercolano che Carlo di Borbone volle nel palazzo (nato come residenza estiva a partire dal 1738) per ospitare i reperti che venivano alla luce grazie agli scavi archeologici intrapresi nelle zone vesuviane e che dopo pochi anni, divenuti troppo numerosi, furono poi spostati e andarono a costituire il nucleo fondamentale del Museo Archeologico di Napoli.
La consegna ufficiale si è tenuta questa mattina alla presenza dell’assessore provinciale al Patrimonio Massimo Lafranco, il sindaco di Portici Nicola Marrone, i vertici della Facoltà di Agraria e i dirigenti dell’ufficio patrimonio di Palazzo Matteotti.
Lanfranco: “È stato un giorno importante dove l’impegno costruttivo e determinato dell’ente Provincia ha portato i suoi frutti, un investimento per la Provincia teso a valorizzare un patrimonio importante che non poteva e non dovrà essere dimenticato. Da oggi si apre una nuova fase per la città di Ercolano quanto quella di Portici, al pari di altre realtà partenopee che dovranno lavorare in sinergia per costruire un polo turistico che possa sviluppare il settore a vantaggio della crescita della città”.
Ad intervenire, tra gli attori principali, anche il sindaco di Portici Nicola Marrone: “Un incontro che ha visto tutti gli enti partecipare con estrema sensibilità ed impegno al rilancio della Reggia. Con piacere, tutti hanno sottolineato un impegno comune per un obiettivo comune che inserisce la Reggia nel sito borbonico al pari della Reggia di Caserta e Capodimonte e che, senza dubbio, rilancia la valorizzazione di un bene rimasto inespresso”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.