Home > Appuntamenti > Napoli – Presentato al pubblico il film “ La legge è uguale per tutti…. Forse! (...)

Napoli – Presentato al pubblico il film “ La legge è uguale per tutti…. Forse! “. Un ingarbugliato e divertente thriller

martedì 25 febbraio 2014

Napoli – Erano presenti quasi tutti i protagonisti alla presentazione del film “ La legge è uguale per tutti…. Forse “ della LI.EM. LU. Produzioni. Il film sarà nella sale da giovedì 27 c.m. La presentazione è avvenuta negli studi televisivi di Canale 9; l’incontro, con la stampa e addetti nel settore, è stato moderato dalla giornalista Francesca Scognamiglio, presente il direttore dell’emittente televisiva, a far gli onori di casa, Enzo Coppola.

La regia è firmata da Ciro Ceruti e Ciro Villano. Le musiche del film sono di autori di prestigio quali i TheRivati, Nino D’Angelo e Clementino. La trama è sì raccontata in sintesi: due cognati di nome Cosimo De Santis e Damiano Farina si trovano a doversi confrontare col mondo della Giustizia. Il primo è un personaggio che veste gli abiti di un avvocato piuttosto ambizioso che riesce a far uscire di galera un ragazzo, di nome Raul, con disturbi psichici. Il colpo di scena è che se lo ritrova, successivamente, come fidanzato della figlia. Il secondo personaggio vive di espedienti, viene accusato di un omicidio che non ha commesso.

Entrambi i personaggi saranno accumunati da un terribile denominatore comune. Quindi guai derivanti dalla vita privata e problemi giudiziari. Un divertente e intrigato comico thriller. Altri personaggi entrano nella vicenda come un personaggio di nome Bella, moglie di Cosimo, donna molto gelosa anche se ama alla follia suo marito, un sacerdote, Don Secondo, fratello di Bella, Veronica è invece l’amante di Cosimo, donna che ha un matrimonio fallito alle spalle e un amante in perenne fuga. Giada è la figlia di Damiano, un personaggio che detesta il mondo, il padre e la sua stessa vita; adora cantare e usa il rock come metafora di trasgressione, di evasione. Un quadro assortito per raccontare una storia.

Il cast è così composto: Cosimo come detto è Ciro Ceruti, Damiano è interpretato da Ciro Villano, il ruolo di Bella è affidato a Floriana De Martino, Don Secondo è interpretato da Lucio Pierri, Veronica è Carolina Marconi, un Barbone è Riccardo Garrone, il ruolo del maresciallo dei Carabinieri è affidato a Marzio Honorato, Raul è Gianluca Di Gennaro che è stato protagonista di recente, nel film “L’oro di Scampia” con Giuseppe Fiorello trasmesso su Rai 1 e infine il personaggio di Scarnecchia che è stato affidato all’interpretazione di Paco De Rosa. Il film è stato girato nel comune di Mercato San Saverino e alcune scene sono state girate nel castello medievale e nel comune di Roccapiemonte.

Per completezza di informazione alcune notizie, in sintesi, riguardanti i due registi del film: Ciro Ceruti si ricorderà il suo debutto nel mondo dello spettacolo nel 2001 come autore dello spettacolo “Sesto senso” con la partecipazione di Yulia Majarcuk. È autore di numerose commedie e coautore insieme a Ciro Villano di opera teatrali quali Piccoli segreti, Clik e altre. Poi da citare ancora, il suo ruolo di coautore insieme a Ciro Villano nel 2002 nella sit – com in onda su Canale 9 Fuori corso; trasmissione che vanta 225 puntate circa. Per l’altro regista del film, Ciro Villano possiamo citare, insieme ad altro, la sua partecipazione al film “ Ci sta un francese, un inglese e un napoletano” di Eduardo Tartaglia, distribuito dalla Medusa.

Poi ancora possiamo ricordare il film “ Fallo per papà” uscito nel 2012. Tornando al film in presentazione, sicuramente una proposizione che va oltre la semplice comicità, che racconta con il sorridere, dove anche un fatto drammatico è raccontato con un sorriso, che non vuole fare la morale ma raccontare i fatti come sono senza eccessiva satira sociale. Un film che potrebbe esser considerato una commedia esilarante, comica che seppure non vuole lanciare messaggi di alcun tipo, affronta tematiche molto serie e gli argomenti trattati offrono sicuramente spunti di riflessione allo spettatore.

Antonio Romano

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.