Home > Attualità > Nola. 2 dicembre: facciamo un pacco alla camorra!

Nola. 2 dicembre: facciamo un pacco alla camorra!

L’iniziativa intende promuovere una filiera produttivaetica partendo dalle attività sociali sorte proprio nei luoghi che una volta erano simboli di violenza e di sopraffazione e oggi, invece, sono rinati a nuova vita grazie alla collaborazione tra le istituzioni e tutte le realtà sociali del territorio.

martedì 19 novembre 2013

“Facciamo un Pacco alla Camorra” è il risultato di un progetto in rete che vede coinvolte 16 imprese, tra cui cooperative sociali, imprese che hanno denunciato il racket e associazioni promosse dal Comitato Don Peppe Diana.

L’iniziativa intende promuovere una filiera produttivaetica partendo dalle attività sociali sorte proprio nei luoghi che una volta erano simboli di violenza e di sopraffazione e oggi, invece, sono rinati a nuova vita grazie alla collaborazione tra le istituzioni e tutte le realtà sociali del territorio.

Quest’anno l’iniziativa si presenta con un’importante novità: i prodotti saranno sottoposti a severi controlli di qualità e venduti con marchio unico ad ombrello “NCO – Nuovo Commercio Organizzato”, attraverso il riuso produttivo e sociale dei beni confiscati alla camorra e dei beni comuni su "Le Terre di Don Peppe Diana".

Con il marchio ombrello i produttori si presentano sul mercato con un denominatore comune, senza tuttavia rinunciare alla propria identità. Ma la risposta alla sfida più grande è stata data con l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate nelle attività di recupero e gestione degli stessi beni confiscati.

A ogni cittadino è richiesto un impegno, uno sforzo per voltare pagina. Acquistare il PACCO ALLA
CAMORRA, o promuoverne la vendita è il modo migliore per contribuire allo sviluppo di una
economia sociale come antidoto a quella criminale.

DURANTE LA MANIFESTAZIONE: SARA’ PROIETTATO IL CORTOMETRAGGIO " IL CUSTODE "
DI E CON CORRADO TARANTO GIRATO NELLA CHIESA DEI S.S. APOSTOLI DI NOLA E CHE DENUNCIA, IN CHIAVE DI COMMEDIA, IL FENOMENO CRIMINALE DEL CAPORALATO.

MOSTRA FOTOGRAFICA "L’ISOLA CHE NON C’È"

A cura associazioni di volontariato Peter Pan Partenopeo e Quelli dell’83, che hanno sperimentato, all’interno dell’Istituto Penale Minorile di Nisida, un laboratorio di clown terapia e teatro sociale che è intervenuto, attraverso la risata e le sue potenzialità terapeutiche, sulla riduzione dei fattori di stress e di disagio, tipici di una condizione di reclusione.

I laboratori di clownterapia sono stati rivolti sia agli operatori dell’Istituto Penale Minorile e operatori di Organizzazioni di Volontariato interessate, sia ai ragazzi detenuti.

Bando di Idee 2010 - CSV napoli
Sono stati invitati: on. Paolo Russo; on. Massimiliano Manfredi; on. Pasquale Sommese; avv. Geremia Biancardi, Sindaco di Nola; prof. Michele Cutolo, Assessore Politiche Sociali Nola

TEATRO, MUSICA, CABARET E CLOWNERIA PER IL SOCIALE

I Venerdì del Sociale sono un format periodico della Rete Ragu by Forumterzosettore Agronolano dedicato alla raccolta fondi per azioni nel sociale.

I Venerdì di dicembre 2013 sono dedicati all’acquisto di composter da donare a comunita’, ospedali & Co. nell’ambito del Progetto “COMPOSTIAMOCI BENE".

Le location per gli spettacoli sono state individuate nei comuni dell’Ambito Na 23 ( Nola e comuni limitrofi ).

SABATO 28 DICEMBRE – ORE 09.00/14.00 I soci del Forumterzosettore Agronolano e della Rete Ragu Regionale per il servizio alla Mensa Fraterna di Nola della Caritas Diocesana Nola.

A cura del Forum Terzo Settore Agro Nolano Portavoce Dott. Francesco Spera http://blog.libero.it/forum3settore - https://www.facebook.com/francescospera https://www.facebook.com/forumterzosettore.agronolano?fref=ts

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.