Home > Sport > Nola. Inaugurati i campetti sportivi negli spazi esterni dell’istituto (...)

Nola. Inaugurati i campetti sportivi negli spazi esterni dell’istituto “Bruno/Fiore” di Polvica

Alla presenza del vice presidente del Napoli Calcio, Eduardo De Laurentiis e dell’ex nazionale di calcio Mauro Esposito, il vicesindaco Enzo De Lucia taglia il "Nastro" per l’evento a costo zero per l’amministrazione comunale bruniana.

domenica 28 luglio 2013

Lo scorso 17 Luglio vi è stata l’inaugurazione degli impianti sportivi adibiti a campi di calcetto negli spazi esterni dell’istituto Bruno/Fiore, sede distaccata di Polvica.

Dopo il rito Religioso celebrato dal parroco della comunità, don Pasquale Ferrara, vi è stato il proverbiale augurale “taglio del nastro” da parte del Delegato per la frazione, Enzo De Lucia, principale fautore dell’iniziativa a “costo zero” per l’amministrazione comunale, che lo stesso ha rappresentato in qualità di vice sindaco assessore ai Lavori Pubblici ed Edilizia Scolastica, tra gli applausi e i consensi dei numerosissimi intervenuti.

L’affidamento all’associazione no-profit “A.S.D. Country Sport” di Felice Marotta e Massimo Esposito, è avvenuto con delibera della Giunta Comunale n. 27 del 13 Marzo 2013. In virtù della quale è stato possibile rendere fattibile il progetto per le garanzie offerte dagli assegnatari, che con apposito protocollo d’intesa, si sono presi l’onere di provvedere a propria cura e spesa, alla tenuta perfetta dell’area esterna all’istituto, tassativamente fuori dagli orari delle lezioni. Naturalmente anche l’utenza dell’istituto potrà fruire dei vantaggi.

Hanno presenziato all’evento, che l’amministrazione comunale del sindaco Geremia Biancardi si propone di ripetere ovemai vi fossero associazioni no-profit che offrissero le dovute garanzie, il consigliere del comune di San Felice a Cancello Raffaele Cantone e rappresentanti di varie associazioni locali e autorità dello sport di notevole rilievo.

Tra tutti ricordiamo la gradita presenza del vicepresidente del Napoli Calcio, Eduardo De Laurentis, dimostratosi molto sensibile all’iniziativa ed il calciatore Mauro Esposito, ex n. 7 della nazionale di Claudio Lippi.

Quest’ultimo, di concerto con il De Lucia, sta aprendo nuovi orizzonti allo sport polvicano e non solo, partendo dalle fondamenta: sarebbe a dire da una perfetta organizzazione e attorniato da persone competenti e soprattutto volenterose di operare per il bene della comunità.

E come dicevamo in precedenza, l’Ente di Piazza Duomo, che nel caso specifico ha operato per mano del vicesindaco Enzo De Lucia, ha realizzato il tutto senza spendere una lira dei contribuenti, anzi, facendo risparmiare all’amministrazione i notevoli e frequenti costi di manutenzione, che non è poco.

E poi, come afferma lo stesso assessore al ramo: “Non bisogna dimenticare la valenza sociale della circostanza, l’elemento di integrazione ed inclusione sociale generato dallo sport ed il benessere fisico che esso arreca alle persone che lo praticano. Quindi – precisa – io in questa iniziativa sono doppiamente contento. Primo per aver fatto risparmiare una spesa non indifferente all’amministrazione, evitando di effettuare in futuro la cura degli spazi a spese nostre; secondo per aver concesso un servizio alla comunità di Polvica e all’utenza scolastica, le quali, alternativamente, potranno usufruirne pressoché a tempo pieno. Quale autorità locale ringrazio tutti gli intervenuti. Ma consentitemi di essere fiero dell’intervento del Vicepresidente del calcio Napoli Eduardo De Laurentis e dell’amico Mauro Esposito, che ha portato il nome di Polvica in giro per l’Italia ed oltre".

"Faccio, altresì, un caloroso “in bocca al lupo” ai rappresentanti dell’Associazione no-profit “A.S.D. Country Sport” Felice Marotta e Massimo Esposito, che con il loro impegno e la loro celerità, hanno provveduto ad ultimare i lavori in tempi brevi, sotto la mia attenta “regia” perché, come dice il proverbio, anche si ha a che fare con persone preparate e perbene, ‘fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio’. Non me ne vogliano gli amici Felice e Massimo, ma è così!”

Questa iniziativa consentirà ai giovani di poter praticare il loro sport preferito in una struttura idonea e sicura. E quindi, sia i “piccoli” che i “grandi” che ne usufruiranno, potranno vivere in loco di emozioni forti; positive o negative che siano. Capiterà di gioire per una rete segnata allo scadere, per una partita vinta, ma anche di “battere il cinque” sportivamente, dopo una sconfitta. Si avvertirà anche dolore per un calcione preso, ma una cosa e certa … e che non mancherà mai: la felicità di giocare!

A Polvica ora ve ne è la possibilità!

Anna Lisa Auriemma

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.