Home > Politica > Nola. Piano traffico all’ultima sperimentazione

Nola. Piano traffico all’ultima sperimentazione

Il presidente dell’apposita commissione, Antonio Annunziata, spiega che le ultime direttive sono scaturite da un dibattito molto ampio e corretto tra tutte le componenti socio/politiche, in sede di commissione.

martedì 6 agosto 2013, di Mauro Romano

Bim sala bim! Dal cilindro del serrato confronto tra le associazioni e l’amministrazione comunale bruniana, esce una nuova identità cittadina riguardante il traffico. L’ennesima! E si spera, stavolta, definitiva indicazione per gli automobilisti che, veramente non sanno più che pesci pigliare.

Certo, verificare la valenza dell’ultima sperimentazione dal 5 di agosto in poi e fino al 30 settembre, potrà aiutare, poiché la città è sfollata per l’esodo estivo dei vacanzieri,. Ma poi?

Al di la di ogni commento, facciamo parlare i fatti. Dallo scorso 5 agosto in via Merliano, da piazza Calabrese all’intersezione di via Fonseca/via Seminario/via La Rocca, vi sarà il senso unico di marcia.

Dall’incrocio di via Fonseca/via Seminario/via La Rocca, vi sarà, invece, il doppio senso di marcia fino all’intersezione con via Fontanarosa.

Ancora senso unico di marcia di via Fontanarosa, dall’intersezione di via Merliano fino a piazza Sant’Antonio Abate.

Senso unico di marcia in via Sant’Antonio Abate dall’intersezione con via Fontanarosa fino a piazza Maggio.

Infine, senso unico di marcia di via Leone, da piazza Maggio fino all’intersezione con via Merliano.
Più facile a farsi che a dirsi, insomma.

Il presidente dell’apposita commissione, Antonio Annunziata, è convinto che questa volta tutti potranno ritenersi soddisfatti.

E spiega perché: “Le ultime direttive sono scaturite da un dibattito molto ampio e corretto tra tutte le componenti socio/politiche, in sede di commissione. Abbiamo ascoltato con attenzione la voce e le esigenze di tutti, dell’associazione commercianti, specialmente, per far si che ne uscisse fuori la migliore soluzione possibile. Ci conforta che le nuove modifiche siano state approvate all’unanimità e per questo crediamo di aver trovato la giusta soluzione ai problemi del traffico e degli esercenti delle varie zone interessate. A un anno di distanza dall’attuazione del PUT, ci auguriamo di poter cautamente affermare di aver centrato l’obiettivo”.

Lo stesso sindaco dell’ente Bruniano, Geremia Biancardi, rafforza la tesi del presidente della commissione, Annunziata.

“Stavolta ci siamo posti il compito di non lasciare niente di intentato, favorendo un ampio dibattito previo numerosi ‘tavoli di lavoro’, per approdare ad una soluzione che potesse essere quella definitiva”, ha aggiunto il primo cittadino.

“Ma, come sempre, solo la strada ci potrà dare ragione e confortare i nostri sforzi concreti e condivisi, che speriamo siano definitivi. La soluzione partecipata non deve far gridare vittoria a nessuno, solamente dobbiamo augurarci tutti che questa possa essere la volta buona”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.