Home > Attualità > Nola. Rumori insistenti ed insopportabili nella frazione di (...)

Nola. Rumori insistenti ed insopportabili nella frazione di Polvica

Il vicesindaco del comune di Nola, Enzo De Lucia, assessore e Delegato per la frazione di Polvica, accoglie le proteste dei cittadini.

lunedì 9 dicembre 2013, di Mauro Romano

Ancora un problema per gli abitanti della frazione di Polvica. Ancora una volta si avverte ad ampio raggio un rumore insistente ripresentatosi dopo un periodo di tregua, presumibilmente dallo stabilimento della società Alenia, creando fastidio all’intera comunità.

Il fenomeno non è nuovo alla comunità di Polvica. E per comunità intendiamo cittadini appartenenti ai comuni di Nola, Roccarainola, San Felice a Cancello, Acerra e zone limitrofe di Marigliano, lato Asse Mediano.

Il vicesindaco del comune di Nola, Enzo De Lucia, assessore e Delegato per la frazione di Polvica, accoglie le proteste dei cittadini, e, a salvaguardia della quiete pubblica e privata, con sollecitudine invia alla stessa società Alenia, all’ARPAC, al Corpo Forestale competente nonché al Sindaco, all’Assessore ed al Dirigente all’ambiente del comune di Nola, una nota che recita:

“Da qualche giorno, dopo un periodo di tregua, sono ripresi dei fastidiosissimi, insistenti e lancinanti rumori che infastidiscono la comunità della popolosa frazione di Polvica, specialmente negli orari notturni. Si presume che questi trambusti insopportabili derivino dal funzionamento – o mal funzionamento - dei macchinari dello stabilimento della società ALENA, sita in Nola, zona ASI, località Boscofangone.

Tale stato di cose ha generato già numerose proteste da parte della cittadinanza che si è rivolta allo scrivente – Assessore/vicesindaco Delegato per Polvica di Nola - in modo determinato, in quanto non riesce a riposare di notte, ed anche negli orari diurni, avverte fastidio continuo nello svolgere le proprie attività lavorative, al punto da minacciare forme di proteste pericolose per la pubblica e privata incolumità, e una petizione popolare da inviare agli specifici organi competenti in materia di inquinamento acustico.

Ciò premesso, per i poteri conferitogli con decreto sindacale n. 95 del 1° dicembre 2011,

C H I E D E

Alle SS. VV. in indirizzo, ciascuna secondo le proprie competenze, di voler provvedere ad effettuare apposito sopralluogo per eliminare il citato inquinamento acustico consistente in forti fastidiosissimi, insistenti e lancinanti rumori, che, specialmente negli orari notturni, disturbano la quiete ed il sonno della cittadinanza della comunità di Polvica.

La presente richiesta assume carattere di urgenza per scongiurare che i cittadini sfocino in forme di proteste popolari – già paventate allo scrivente – pericolose per la pubblica e privata incolumità e nel contempo di evitare una petizione popolare da inviare agli specifici organi competenti in materia di inquinamento acustico.

Si prega far pervenire per iscritto proprie determinazioni via fax, oppure contattando lo scrivente al n. personale. Seguono recapiti telefonici.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.