Home > Politica > Pollena. Centro diurno disabili, a gennaio la struttura. Ospiterà anche (...)

Pollena. Centro diurno disabili, a gennaio la struttura. Ospiterà anche Punto ascolto famiglie

giovedì 21 novembre 2013, di Patrizia Panico

POLLENA TROCCHIA. Non solo assistenza ma uno spazio dove agire e interagire in piena autonomia, sviluppare le proprie potenzialità attraverso diversi progetti creativi e fare amicizia. E soprattutto, senza più doversi spostare in un diverso Comune da quello di appartenenza: a breve aprirà il primo Centro diurno per i diversamente abili del territorio di Pollena Trocchia.

Una struttura attesa da tempo da molte famiglie che hanno fatto sentire la necessità di un centro diurno anche nel loro Comune. La struttura che ospiterà il Centro è l’immobile comunale in via Mazzini, che un tempo ospitava alcune aule della scuola materna.

I lavori di sistemazione dell’immobile sono in dirittura di arrivo: il taglio del nastro è atteso per i primi di gennaio, e, nello stesso edificio verrà inoltre aperto il Punto di ascolto per le famiglie. Si tratta della realizzazione di un progetto già in itinere dalla passata consiliatura Pinto che rappresenta una delle priorità del programma elettorale. L’amministrazione ha lavorato al progetto impegnandosi su due fronti: da un lato è stato chiesto e ottenuto un piccolo contributo alla Provincia di Napoli, dall’altro, di concerto con l’Ambito territoriale, il Comune ha accantonato dei fondi necessari per la gestione e il funzionamento della struttura.

“Abbiamo accolto le istanze pervenuteci rispetto alla necessità dei diversamente abili di un Centro sul territorio: finalmente non sarà più necessario andare altrove per un servizio che dopo anni di attesa sarà presente a Pollena Trocchia”, dice il sindaco Francesco Pinto. “Contestualmente - prosegue - accogliendo le istanze delle famiglie, che nel contesto attuale hanno sempre più necessità di confrontarsi, apriremo il Centro di Ascolto: una struttura in cui le famiglie potranno confrontarsi, essere ascoltate e guidate”.

L’assessore alle Politiche sociali, Pasquale Fiorillo, esprime “soddisfazione per il raggiungimento di un obiettivo importante che mette al centro categorie che stanno particolarmente a cuore all’amministrazione, come quella dei disabili e quella delle famiglie”. L’assessore ai Lavori pubblici, Salvatore Auriemma fa sapere che entro il mese di gennaio la struttura aprirà ai cittadini con i servizi cui è stata destinata.

di Patrizia Panico da Il Mattino area sud - costiera

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.