Home > Cronaca > Pollena. Discarica abusiva di pneumatici. Denunciati imprenditore locale e (...)

Pollena. Discarica abusiva di pneumatici. Denunciati imprenditore locale e complice

domenica 9 marzo 2014, di Patrizia Panico

POLLENA TROCCHIA. Migliaia di pneumatici ammassati illegalmente all’interno di un terreno privato in via Cimitero. La scoperta dell’enorme discarica abusiva, costituita soprattutto da rifiuti speciali, è stata fatta dai carabinieri della tenenza di Cercola che da tempo stavano eseguendo una serie di indagini sul territorio.

Sabato, nel tardo pomeriggio, i militari dell’arma, dopo aver accertato la presenza di alcune persone all’interno del fondo agricolo, sono intervenuti e hanno sorpreso e bloccato un 38enne di Pollena Trocchia, titolare di una rivendita di auto, e, un 34enne di Napoli che era con l’imprenditore, quest’ultimo aveva preso in fitto il fondo di via Cimitero.

Dalle indagini dei militari è emerso che i due gestivano una discarica di rifiuti non autorizzata, e, che, dunque, l’intera area di circa 400 metri quadri era stata da tempo trasformata in una vasta discarica di pneumatici. Il blitz dei carabinieri, intervenuti al comando del tenente Gaetano Vrola, ha bloccato l’illecita gestione: i due sono stati fermati mentre erano intenti ad ammassare alle spalle di uno dei muri perimetrali del fondo, oltre 1.000 pneumatici usati. Il materiale, che insieme all’area è stato sequestrato dai militari in attesa che si pronunci l’Autorità giudiziaria, era costituito da diverse marche e gli stessi pneumatici erano di diversi modelli e dimensioni.

Il titolare della rivendita di auto e il complice, risultati tra l’altro già noti alle forze dell’ordine, sono stati portati in caserma dove sono stati denunciati con l’accusa di gestione di rifiuti non autorizzata.

Le indagini continuano per verificare se vi siano altre persone coinvolte, come ad esempio, la connivenza con gommisti della zona che risparmierebbero migliaia di euro in tal modo per lo smaltimento dei pneumatici che costituiscono “rifiuto speciale”, anziché depositarlo in discariche autorizzate per il trattamento.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.