Home > Politica > Pollena. Riordino macchina comunale, da lunedì 18 novembre al (...)

Pollena. Riordino macchina comunale, da lunedì 18 novembre al via

sabato 9 novembre 2013, di Patrizia Panico

POLLENA TROCCHIA. Competenza ed esperienza del personale amministrativo, ad ognuno il proprio ruolo: ok alla riorganizzazione della macchina comunale.

L’amministrazione, guidata da Francesco Pinto ha varato una vera e propria rivoluzione del Personale all’interno dell’Ente allo scopo di migliorare al massimo gli uffici e i servizi del Comune. La linea guida della riorganizzazione è passata attraverso la ristrutturazione dei vari settori, tenendo all’interno di ciascuno di essi i servizi pianificati in maniera omogenea e con la ripartizione equa dei carichi di lavoro tra tutti i settori e le risorse umane.

“La riorganizzazione della macchina comunale costituiva per la nostra squadra di governo un passaggio fondamentale e indispensabile per poter portare avanti con serenità il lavoro e per raggiungere gli obiettivi che l’amministrazione si è prefissata”, spiega il primo cittadino Pinto. “La riorganizzazione è stata realizzata tenendo nella debita considerazione le competenze e le esperienze di ciascun dipendente comunale: l’obiettivo è infatti quello di valorizzare tutte le risorse umane e fare così in modo che gli uffici siano quanto più efficienti e funzionali possibile”, conclude il sindaco.

“A tutti i dipendenti va un sentito ringraziamento per la costante collaborazione e un “in bocca al lupo” per il lavoro che andranno a svolgere nella consapevolezza che ciascuno di loro sarà all’altezza del compito che andrà ad assumere a partire dal prossimo 18 novembre”, dichiara invece l’assessore al Personale, Pasquale Fiorillo.

di Patrizia Panico de Il Mattino

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.