Home > Appuntamenti > Pomigliano D’Arco - “Usart” la fiera del baratto e dell’usato al Parco (...)

Pomigliano D’Arco - “Usart” la fiera del baratto e dell’usato al Parco pubblico.

giovedì 12 settembre 2013, di La redazione

L’associazione “Arte e colori” di Sant’Anastasia, porta in piazza la “Fiera del Baratto e dell’usato”, denominata “Usart”. E’ ormai tutto pronto per questa avventura che sarà la prima vetrina vesuviana dedicata alla cultura del ri-uso e del baratto, e che il 21 e 22 Settembre animerà il parco pubblico di Pomigliano D’arco. Una fiera suddivisa in sei aree che, oltre ad offrire l’opportunità di acquistare o barattare oggetti usati, sarà la vetrina per artigianato; antiquariato; un’area Gonfiabili per i bambini; gastronomica; sportiva; uno spazio per gli amici a quattro zampe, oltre che sorprese per tutti i visitatori. “Un evento unico, a cui stiamo lavorando da circa quattro mesi - spiega la presidente dell’associazione e organizzatrice dell’evento, Susy Rea. La nostra scommessa era quella di coinvolgere quante più realtà possibili, creando un evento dai mille volti ma soprattutto dai mille colori”. Un ricco palinsesto, che garantirà intrattenimento per tutti i gusti con il Flash Mobe di Zumba, alla Notte della Paranza, dal“Manganello Show”, alle esibizioni dei “Talenti Arcobaleno”. “Insomma questo Usart – dicono dall’associazione - ha tutte le carte in regola per essere ricordato e visitato. Un ringraziamento al Comune di Pomigliano d’Arco – continua la Rea - alle Fondazioni e Partecipate ‘Raffaele Esposito’, ai nostri sponsor ufficiali Givova e Supermercati Piccolo, ed ai numerosi sponsor dell’evento. Ma soprattutto allo staff direttivo dell’Associazione che sta lavorando incessantemente per darvi un evento senza precedenti, per una prima edizione che sicuramente ne vedrà tantissime altre”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.