Home > Attualità > Comunicati Stampa > Pomigliano. Il Pd, torna sulla chiusura di Piazza Mercato e la movida (...)

Pomigliano. Il Pd, torna sulla chiusura di Piazza Mercato e la movida notturna

mercoledì 13 novembre 2013, di La redazione

POMIGLIANO D’ARCO. Il Sindaco, per fortuna, accetta un passaggio dai non patentati.
Controversa ma esemplificativa la questione relativa la movida notturna di Piazza Mercato.
Se per diventare un amministratore comunale è bastevole vincere le elezioni, il semplice fatto di aver vinto le elezioni tuttavia non basta a qualificarti come un buon amministratore. La caratteristica che distingue un non-amministratore da un buon amministratore è la capacita di visione, la progettualità.

Un buon amministratore prima di concedere tante licenze ad esercizi commerciali per la somministrazione di bevande alcoliche, tutte nella stessa zona della Città, conscio che quella zona diventerà un luogo di aggregazione, anche notturno, si pone il problema dell’ordine pubblico; a quel punto nel progetto di insieme che ha per quella zona se riesce a risolvere la questione relativa all’ordine pubblico procede con il rilascio delle licenze, altrimenti immagina una diversa destinazione, maggiormente congrua con le istanze che da quella zona provengono.

Il buon amministratore, avendoli precedentemente immaginati, disegna e circoscrive i luoghi di aggregazione, quelli della ‘’movida notturna’’. Al non-amministratore, invece, piovono addosso.
Per il non-amministratore i luoghi della ‘’movida notturna’’ diventano un problema, per il buon amministratore un’occasione.

Mancando una visione, per l’amministrazione comunale i locali di piazza Mercato, luogo per eccellenza della ‘’movida notturna’’ Pomiglianese, sono un problema.
Come risolverlo? Semplice: minacciandone la chiusura!

In questi giorni ,con spirito costruttivo e propositivo, vivendo abitualmente la piazza ho profilato qualche ipotesi di soluzione. Mi si è risposto che ‘’Il PD non ha la ‘’patente’’ per commentare l’operato di questa amministrazione’’.

Ebbene, per fortuna, quest’Amministrazione, ‘’dedita al confronto ’’, estranea al ‘’pensiero unico’’, confrontandosi con i cittadini e con i commercianti ha scoperto che questi la pensavano alla stessa maniera del PD, cogliendone alcune proposte. Menomale.

Peccato non si sia utilizzato lo stesso metodo in precedenza: chissà con quanto entusiasmo i cittadini Pomiglianesi avrebbero accolto l’idea di una eccezionale rotonda, incrocio via Napoli – via Roma, che aumenta traffico e smog (alla modica cifra di 260000 euro) o l’originalità di abbattere le vecchie panchine di via Terracciano (15000 euro) e comprarne delle nuove (20000 euro), solo per fare qualche esempio.

Michele Tufano – Segretario PD Pomigliano

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.