Home > Cronaca > Pozzuoli. Sette colpi in poche settimane, arrestato stacanovista delle (...)

Pozzuoli. Sette colpi in poche settimane, arrestato stacanovista delle rapine. Vittime donne anziane

sabato 12 ottobre 2013, di Patrizia Panico

POZZUOLI. Adesso che è stato finalmente rintracciato e arrestato, il rapinatore seriale ha un volto e un nome: si chiama Salvatore Bifolco, ha 40 anni ed è residente a Sapri. L’uomo, che da mesi terrorizzava le strade puteolane, tra l’altro risultato già noto alle forze dell’ordine, è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa del gip di Napoli per una serie di reati tra i quali rapina aggravata, furto con strappo e lesioni personali. E’ stato arrestato a Maratea (Pz), dai carabinieri della compagnia di Pozzuoli unitamente ai militari del nucleo investigativo di Napoli e della locale stazione.

Tra i Comuni di Bacoli e Pozzuoli, oramai era diventato un incubo, da mesi rapinava passanti seminando il panico. La prima di un lungo curriculum di rapine di cui si è reso responsabile risale al 6 aprile scorso. In quella occasione, vittima fu una donna di 63 anni alla quale dopo averla assalita, mentre camminava in via Solfatara, le strappò con violenza la fede nuziale e la borsetta. Per il secondo colpo il rapinatore non attese molto tempo: il 13 dello stesso mese rapinò la borsetta e diversi oggetti preziosi ad una giovane donna di 41 anni. Alla vittima che si trovava in via Montenuovo a Licola Patria di Pozzuoli procurò anche diverse lesioni.

Tempo una settimana e Bifulco mette a segno un’altra rapina. Questa volta in via San Gennaro Agnano di Pozzuoli la vittima è un 53enne del luogo. Poi il 24 aprile ad un’anziana 88enne, scippo di borsetta, in via Cappella di Bacoli.

La quinta rapina il 7maggio. La vittima è ancora una volta un’anziana donna, 74 anni del luogo, alla quale le porta via la borsa e gli oggetti che indossava. La sesta e la settima rapina il 13 e il 15 maggio. Sul viale Olimpico di Bacoli, Bifulco scippa la borsetta ad una 79enne, mentre rapina della fede nuziale e del portafogli un 33enne, teatro di un medesimo scippo ancora via Solfatara a Pozzuoli.

Dalle indagini dei militari risulta che in particolare il 40enne assaliva le sue vittime affiancandole con la sua auto, con la complicità del figlio 17enne, il quale è stato già arrestato per gli stessi reati lo scorso 13 giugno.
I militari dell’arma l’hanno individuato grazie ai resoconti delle attività di controllo del territorio: dalle diverse testimonianze è risultato che il rapinatore era stato più volte visto aggirarsi nella zona con fare sospetto.
La sua foto ora è stata inserita nel database fotografico delle forze dell’ordine e in seguito è stata mostrata alle diverse vittime che lo hanno immediatamente identificato come il “rapinatore” che li aveva assaliti. L’uomo è stato portato nel carcere di Sala Consilina in provincia di Salerno.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.