Home > Appuntamenti > Premio “Li Curti”, doppio appuntamento con gli “Extravagantes”.

Premio “Li Curti”, doppio appuntamento con gli “Extravagantes”.

giovedì 8 agosto 2013, di La redazione

CAVA DE’ TIRRENI. Un doppio appuntamento che porterà la Compagnia Teatrale “Extravagantes” ad essere l’assoluta protagonista della scena. Giovedì 8 e sabato 10 agosto, con inizio fissato alle ore 21.00, presso la Corte del Teatro “Luca Barba” di Cava de’ Tirreni (Sa), il gruppo diretto dal regista Antonello Gargiulo proporrà due interessantissimi spettacoli. Si tratta rispettivamente de “I Menecmi” e de “La felicità comica”, rappresentazioni rientranti nell’ambito del Premio “Li Curti” - Rassegna Teatrale Estiva dedicata ad Antonio De Curtis, in arte Totò.

Meccanismi comici, personaggi grotteschi, situazioni paradossali, trame ordite, ma anche rifacimento alla tradizione teatrale classica ed a ciò che in origine il teatro poteva essere fanno degli “Extravagantes” una Compagnia dedita costantemente alla “ricerca del nuovo”, del mai banale o scontato. Un gruppo, insomma, che con entusiasmo cerca di dare il proprio contributo alla causa eterna e sacra dell’arte. «Ciò che impressiona positivamente - ammette il regista Gargiulo - è vedere come “I Menecmi”, classico latino sempre attuale di T.M. Plauto, nonostante sia un’opera di duemila anni fa, possa ancora oggi generare nel pubblico le stesse reazioni ilari e divertite».

“I Menecmi” è il prototipo della “commedia degli equivoci” di tutti i tempi, che dopo secoli conserva ancora un fascino intramontabile. Due gemelli, entrambi con lo stesso nome e separati dalla nascita, si ritrovano a loro insaputa nella stessa città: questa combinazione scatenerà una serie di situazioni comiche ed esilaranti scambi di persona, tra mogli, cortigiane e parassiti. Un divertente “gioco del doppio” che in realtà potrebbe nascondere anche qualcosa di più profondo.

Ne “La felicità comica”, invece, gli “Extravagantes” compiono un tentativo “ambizioso” di presentare al pubblico uno spettacolo classico dove, tra danze e riti di trasmigrazione del sé, la dimensione del reale e dello “storicamente accertato” si sposa con la follia dionisiaca del sogno immaginario. Il tutto condito da contaminazioni moderne, ammiccamenti al pubblico più attento, lazzi, frizzi, atmosfere e sberleffi tipici della commedia dell’arte.

Con ormai tre anni di storia come gruppo autonomo, 13 spettacoli all’attivo, tre variazioni di nome e formazione, la Compagnia “Extravagantes” si pone l’obiettivo di dare sostanza e continuità a quanto negli anni precedenti la sua fondazione ha tracciato. Nel corso della sua breve, ma intensa storia, il gruppo ha infatti affrontato spettacoli di vario genere, spaziando dal comico partenopeo di nuova scuola, come “...E fuori nevica!” (2008), all’outsider “Sveglia, Bastardo!” (2009), al rocambolesco dal sapore british “Gli allegri chirurghi” (2009), per poi approdare alla commedia dell’arte con “Qual è ‘o mistero? Sulle orme della maschera nera” (2010), la nuova scrittura drammaturgica de “Le promesse spose” (2010) e la comicità esilarante del metateatrale “Il mistero dell’assassino misterioso” (2011) di Lillo e Greg, spaziando poi nel repertorio pirandelliano con “Liolà” (2011) di Luigi Pirandello e lanciandosi in una rilettura del contemporaneo “Due partite” di Cristina Comencini (2011).

Successivamente scelte coraggiose hanno caratterizzato l’attività della Compagnia, che ha affrontato una rilettura de “Le mille e una notte. Un sogno mediterraneo” (2012), la quattrocentesca ed in versi “Fabula di Orfeo” (2012), la versione integrale dell’“Otello” (2012) ed un’interessante lettura de “Il Baciamano” (2012), fino a terminare con un classico latino quale “I Menecmi” di T.M. Plauto (2012).

Per assistere alle rappresentazioni di giovedì 8 (“I Menecmi”) e sabato 10 agosto (“La felicità comica”) il costo del biglietto è pari rispettivamente a 5 euro. I ticket possono essere acquistati direttamente nelle serate degli spettacoli presso il Teatro Comunale “Luca Barba”, sito in Corso Umberto I 153, o in prevendita telefonando al numero 393.3378060 (disponibile anche per info e prenotazioni).

Il Premio “Li Curti” - Rassegna Teatrale Estiva continuerà fino al 9 settembre con altri 5 spettacoli, che saranno presentati da compagnie professionistiche note in tutta la Campania, e non solo. Madrina della kermesse Liliana De Curtis, figlia di Totò, che a fine rassegna consegnerà il Premio “Li Curti” assegnato da un’apposita Commissione. L’iniziativa è organizzata dalla Sala Teatro “Luca Barba”, con il contributo del Consorzio Cava Centro Commerciale Naturale ed il patrocinio della Città di Cava de’ Tirreni e dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo metelliana. Tutti gli appuntamenti della kermesse sono consultabili sul sito www.cavain.it.

Per info e contatti:
Segreteria Organizzativa MTN Internet Company Srl, C.so Mazzini 22, 84013 - Cava de’ Tirreni (Sa). Tel/fax: 089.3122124-125; info@mtncompany.it - www.mtncompany.it - info@cavain.it - www.cavain.it

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.