Home > Politica > Progetto Somma, Lello D’Avino: "Primarie per coalizione e riduzione delle (...)

Progetto Somma, Lello D’Avino: "Primarie per coalizione e riduzione delle liste"

lunedì 3 marzo 2014

Da Lello D’Avino ex assessore e referente di Progetto Somma riceviamo una riflessione sulla politica locale che di seguito pubblichiamo.

Somma Vesuviana. «Poco meno di un anno fa si tenevano le elezioni amministrative, e già tra qualche mese si tornerà alle urne. Non sarà facile per i cittadini andare a votare dopo la vicenda Tares e le difficoltà dell’ultima amministrazione Allocca, ma è chiaro che la città deve andare avanti.
Dai commenti quotidiani di molti sui social network - spesso luogo di approfondimento di tematiche bollenti - non è faticoso evincere che Somma è una città con grandi potenzialità che attraversa un periodo complicato. Da cittadino e politico, comprendo lo stato collettivo di sconforto, tuttavia credo che non sia mai troppo tardi per ricominciare sulla base di quanto c’è di buono: penso ai giovani, all’imprenditoria locale, alle risorse culturali e alle strategie turistiche da mettere in campo.
È risaputo, il compito di un’amministrazione è quello di rendere concrete le richieste della cittadinanza. Considerato che poco si è mosso in questi mesi, ben venga una speranza di progresso. Dunque mi appello ai cittadini e alle forze politiche attive a Somma, propongo le primarie per coalizione. In questo modo i cittadini parteciperanno attivamente e sceglieranno il candidato alla carica di sindaco che merita sul serio, meglio se contraddistinto da esperienza e passione.
Il mio auspicio è che la prossima amministrazione sia composta da sommesi, non da persone esterne alla città le quali, seppure qualificate, non potranno mai pienamente identificarsi con i valori e la cultura della nostra terra. La mia opinione, ovviamente, non intende screditare professionisti e tecnici brillanti provenienti da altri contesti, ma solo supportare e rafforzare i nostri talenti.
Spero, inoltre, che i rappresentanti politici locali valutino seriamente la necessità di ridurre il numero delle liste: quando sono troppe si va incontro ad una dispersione di voti che serve soltanto a confondere le menti. Tutti dobbiamo collaborare, in primis i leaders.
Bisogna avere coraggio per cambiare le cose. Soprattutto non deve mancare un requisito essenziale: amare Somma. Io amo Somma.»

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.