Home > Sport > SAVIANO. Passeggiata in bicicletta

SAVIANO. Passeggiata in bicicletta

Centinaia di partecipanti hanno sfilato per le strade del paese, un fiume allegro e gioioso di biciclette che ha percorso anche masserie, periferie lontane dal centro e stradine di campagna, a diretto contatto con il verde e la natura.

domenica 13 ottobre 2013

SAVIANO - Nella giornata di domenica 13 ottobre 2013 si è svolta la consueta pedalata in bicicletta, organizzata dal Associazione Carnevale Comitato Rione Croce, appuntamento diventato abituale, che apre la primavera savianese.

Ad onor del vero, l’evento era in programma per domenica 6 ottobre 2013, ma le avverse condizioni atmosferiche hanno costretto gli organizzatori a posticipare il tutto di 7 giorni. Numerosa la presenza dei ciclisti che, armati di maglietta bianca con il logo del comitato e cappellino a visiera color arancio, gadget della manifestazione consegnati al momento dell’iscrizione, si sono dati ritrovo in Piazza Adolfo Musco puntuali alle ore 9.00.

Centinaia di partecipanti hanno sfilato per le strade del paese, un fiume allegro e gioioso di biciclette che ha percorso anche masserie, periferie lontane dal centro e stradine di campagna, a diretto contatto con il verde e la natura. Anche questa è una delle finalità dell’iniziativa: conoscere meglio e più da vicino il proprio territorio perché “la bicicletta ha la velocità giusta: la velocità di chi può permettersi di fissare persone e fatti al ritmo adeguato.Solo in bicicletta puoi sorprendere le cose senza essere visto, come sanno fare i poeti.[..]In macchina non scopri nulla, a piedi vieni continuamente scoperto.

La bicicletta è la posizione giusta: vedere senza essere visto, mentre l’aria di ottobreti scompiglia i capelli, liberi dalle armature richieste dai mezzi a motore, e penetra nelle pieghe della camicia.Le scarpe assecondano i pedali” (Alessandro D’Avenia nel romanzo “Cose che nessuno sa”). Tutti in sella allora.

Pedalando tutti assieme in allegra compagnia si ha anche l’occasione di fare nuove amicizie, di conoscere gente nuova. Ed è proprio questo lo scopo: far vivere ai partecipanti mezza giornata di totale e assoluta spensieratezza in fraterna armonia tra tutti i ciclisti. Quest’ anno, più che mai, la manifestazione non è stata “competitiva” infatti non vi è stato alcun “vincitore”, a differenza delle passate edizioni in cui venivano premiati il partecipante più giovane, quello più anziano, e colui o colei che era proprietario del velocipede più bello e adornato.

Il tragitto percorso, oltre alla sosta nei pressi della sede del Rione Croce e il giro nel centro storico della Città del Carnevale, prevedeva il passaggio anche in località Sant’Erasmo, Sirico e nelle periferie di masseria De Sena e Fressuriello per un totale di circa 15 km macinati lento pede. E proprio a Fressuriello, a metà mattinata, nei pressi del Trillionaire Club, c’è stata una fermata che ha permesso ai tanti giovani e meno giovani accorsi di rifocillarsi con panino e acqua,
inclusi nella quota di partecipazione pari ad euro 3.

Dopo la sosta, il gruppo ciclistico ha ripreso il cammino, costeggiando gli argini dei Regi Lagni Borbonici, dove,secondo un progetto del 2009 della Comunità europea, denominato “I giardini d’Europa”, sarebbe dovuta sorgere una grande pista ciclabile. Il tour ciclistico è terminato intorno alle 12.00 quando il plotone, giunto nei pressi della Chiesa della Immacolata Concezione, si è sciolto. Soddisfatti gli organizzatori sia per il successo di partecipanti sia per la buona riuscita dell’evento.

Manifestazioni come questa sono importanti e si dovrebbero organizzare con maggiore frequenza perché valorizzano un mezzo di trasporto ecosostenibile, che non inquina, come la bicicletta, celebrata da cantautori come Riccardo Cocciante e poeti come Giovanni Pascoli, facendo maturare già nei bambini un senso di coscienza civica di responsabilità e tutela verso l’ambiente che ci circonda e in cui viviamo, creando una sorta di simbiosi tra l’individuo e il mondo naturale.

A cura di Saverio Falco

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.