Home > Cultura > Saviano. "Buon compleanno", installazione di Antonio Cervasio al Campanile (...)

Saviano. "Buon compleanno", installazione di Antonio Cervasio al Campanile San Michele Arcangelo

domenica 23 febbraio 2014

Lunedì 24 febbraio alle ore 19,00 si inaugurerà presso il Campanile San Michele Arcangelo di Saviano l’installazione di Antonio Cervasio dal titolo: "Buon compleanno!" programmata nell’ambito delle operazioni d’arte siglate On air cotemporary art. Il recupero di una struttura storica per attività artistico-culturali è un segnale forte verso le istituzioni che ne devono raccogliere i frutti per una gestione collettiva del nostro patrimonio .

Il recupero monumentale o ambientale è una forma di educazione al rispetto e alla conservazione del bene collettivo da perseguire a dispetto di qualunque sacrificio. Il Comune di Saviano e la Pro Loco Associazione, sono i promotori di tali principi che qui, esaltano i valori nobili del senso civico "illuminato" dall’arte contemporanea.

... Quella di Antonio Cervasio è - a me pare - quasi una storia (che si fa "scienza" pittorica o poetica) dell’eterotopia.

I suoi scenari, difatti, si presentano non solo carichi di «contro-spazi» che fungono quasi da freno (da coagulante, da pausa visiva ) ad un processo temporospaziale altamente instabile e friabile, ma anche come regioni del gioco e della fantasia.

Sono scenari carichi di passato che deragliano, tutto sommato, dal personale al collettivo, dall’artificio del pensiero alla sua costruzione linguistica, per dar vita, naturalmente, a luoghi assolutamente altri, ad eterotopie appunto.

Ovvero a "luoghi reali" - è Michel Foucault a suggerirlo - che, pur organizzandosi fisicamente, restano "fuori da tutti i luoghi" .

Luoghi - scenari e segreti spazi teatrali - che si allungano come l’ombra del baobab e vanno oltre il costume sociale - anzi, dal costume sociale e dalle sue rigidità rifuggono - per ritrovare un rifugio in cui tessere una fabula che richiama in causa il mondo della vita " e dei mille significati che la riguardano" per celebrarne, di volta in volta luoghi fragili costretti, troppo presto, a sparire.

Gabriele Pierro

Foto principale "Acquasantiera" - opera precedentemente esposta del maestro Roberto Iossa

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.