Home > Sport > Saviano - Calcio a 5 - Buona la prima per il Saviano Città del (...)

Saviano - Calcio a 5 - Buona la prima per il Saviano Città del Carnevale

Gli uomini di mister Giugliano si impongono per quattro reti a uno sulla Redas Napoli Block Shaft, nella gara di andata della prima giornata della coppa Campania.

martedì 10 settembre 2013

Saviano - Calcio a 5 - Buona la prima per il Saviano Città del Carnevale. Gli uomini di mister Giugliano si impongono per quattro reti a uno sulla Redas Napoli Block Shaft, nella gara di andata della prima giornata della coppa Campania.

I nero-verdi iniziano subito bene, mantenendo il possesso palla e creando buone azioni che non hanno successo grazie alle parate del portiere della squadra ospite. La partita si sblocca al minuto 9, quando Romano porta in vantaggio la squadra di casa: servito con un assist a scavalcare la retroguardia ospite dall’ottimo Volonnino , indiscusso top player del match, il centroavanti savianese sigla il gol dell’uno a zero con un destro che tocca la traversa e si insacca. Nonostante il vantaggio, i ragazzi del patron Napolitano non tolgono il piede dall’acceleratore, dimostrando durante tutto il primo tempo una netta superiorità a livello fisico, frutto anche della buona preparazione atletica con la quale i calcettisti, seguiti da Salvatore Falco, si sono preparati alla partita.

Il meritato raddoppio arriva al minuto 23 su calcio di punizione dal limite dell’area: sulla palla va Volonnino, che beffa l’estremo difensore della Redas con un rasoterra che rasenta il palo. E’ 2 a 0. Non passano nemmeno 60 secondi che il numero 17 del Saviano mette la sua firma sul 3 a 0: con un’azione in ripartenza supera difensori e portiere e fa gioire i numerosi supporters accorsi al comunale di via Crocelle per sostenere i propri beniamini. Il primo tempo si chiude con il risultato di 4 a 0 per i padroni di casa, con goal realizzato dal numero 10 savianese Dario Contursi, che con uno-due penetra la difesa della Redas e gonfia la rete. Nella seconda metà di gioco, i nero-verdi gestiscono la partita e il vantaggio con una buona fase difensiva e ripartenze in contropiede.

Per 3/4 volte vanno vicini al quinto goal ma sprecano troppo sotto rete. Nel finale il team di Giugliano abbassa un po’ la guardia e su uno svarione difensivo la squadra ospite mette a segno il goal della bandiera, realizzato dal capitano Vincenzo Esposito. La gara di andata si chiude, quindi, con il risultato di 4 a 1 per il Saviano, in attesa del ritorno in programma sabato 14 settembre 2013 al Club Napoli Agnano.
Interviste post-partita

Gianluca Rinaldi – Mister F.C. Redas Napoli A.S.D.
Mister, come ha visto quest’oggi la sua squadra?
Rinaldi: “Abbiamo giocato contro un ottima squadra, che ha giocatori di categoria superiore come Volonnino. Oggi noi non abbiamo espresso a pieno le nostre qualità perché eravamo molto rimaneggiati, abbiamo dovuto fare a meno dei due laterali. Purtroppo è andata così, altro non potevamo fare”.
Nonostante la mancanza degli esterni, più volte durante la partita ha chiesto ai suoi ragazzi il gioco sulle fasce laterali piuttosto che per vie centrali. Da dove nasce questa scelta?
Rinaldi: “Si, ho chiesto questo ai miei ragazzi perché ho visto che comunque gli avversari stringevano molto bene la diagonale centrale e ho cercato di sopperire a ciò sfruttando le corsie esterne e giocando con due centrali difensivi, ma, purtroppo, ci è venuta bene solo nel finale, quando abbiamo realizzato la rete”.

Il prossimo appuntamento è per la gara di ritorno, tra una settimana. Cosa si aspetta da quella partita? Cosa dirà ai suoi ragazzi e su cosa lavorerete in questi sette giorni?

Rinaldi: “Si, sabato certamente ne vedremo delle belle e ci divertiremo. Rientreranno quasi tutti i miei laterali e ce la giocheremo , sapendo di dover dare più del massimo”.

Salvatore Giugliano – Mister Saviano Città del Carnevale.

Un impressione sulla partita di oggi. E’ soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi?
Giugliano: “Non potevamo auspicarci un inizio di stagione migliore. Non posso che essere contento del gioco espresso dai miei ragazzi, soprattutto perché non dobbiamo dimenticare che noi abbiamo cambiato mezza squadra rispetto all’anno scorso. Quest’anno abbiamo aggiunto elementi di valore alla rosa, ma i ragazzi si conoscono solo da 15 giorni quindi i movimenti e le strategie devono essere ancora perfezionati e collaudati. Il nostro ruolo in questo campionato è quello di imparare da squadre, come la Redas Napoli, che giocano a futsal da una vita, mentre questo è il nostro primo anno in C2 e il secondo nel mondo del calcio a 5. Non voglio dire che abbiamo dominato tutta la gara, ma chi ha visto la partita lo sa: vincevamo 4 a 0 sino a 30 secondi dalla fine, poi abbiamo preso goal su una distrazione difensiva ma va bene così. Abbiamo creato tanto e forse sprecato troppo perché abbiamo avuto molte occasioni da goal nel secondo tempo, già sul risultato di 4 a 0, e se avessimo vinto 8-9 a 1 non avremmo rubato nulla”.
Soprattutto nel primo tempo la sua squadra ha dimostrato di avere la meglio sul piano fisico e atletico.

Quanto ha inciso su questo la preparazione e gli allenamenti di queste due passate settimane?
Giugliano: “Certo, sicuramente il duro carico di lavoro di questi giorni ci è servito molto. Tutto il merito è del nostro preparatore atletico Salvatore Falco, che ringrazio vivamente perché in poco tempo ha portato questi ragazzi già oltre il 50 % della loro condizione fisica. Ora non si può che migliorare e arrivare quanto prima a livelli ottimali di tenuta atletica. Mi sento di elogiare i miei calcettisti perché seguono alla lettera le mie indicazioni e imparano molto e in fretta ”.

Nel secondo tempo è emersa la compattezza difensiva con l’alternanza dei due centrali Morlando e De Sena. Anche questo è un punto di forza di questa squadra?

Giugliano: “Durante gli allenamenti abbiamo lavorato e ci siamo concentrati quasi ed esclusivamente sulla fase difensiva e, credo, i risultati si siano visti. Ciò nonostante, ci sono ancora molti movimenti da perfezionare, molti errori si potevano evitare ma questo verrà col tempo. Tutto sommato sono soddisfatto della prestazione della squadra. Questa partita era importante soprattutto per vedere di che pasta siamo fatti e penso che abbiamo superato con larga sufficienza questo primo esame, dimostrando di avere le carte in regola per rendere la vita difficile a qualsiasi avversario, ma dobbiamo rimanere umili e volare basso, poi si vedrà.

Pur essendo entrato a partita in corso, Volonnino è stato senza dubbio il top player del match, autore di una doppietta e protagonista delle altre due azioni che hanno portato alle reti. Un commento sulla sua prestazione.

Giugliano: “Sia io che la società abbiamo voluto fortemente Emanuele perché il talento di questo ragazzo non si discute. Sicuramente potrà risolverci molte partite con le sue giocate. Inoltre, dobbiamo dire che oggi ha dovuto combattere con un forte mal di schiena, che lo perseguita dall’inizio della preparazione, quindi non oso immaginare cosa farà quando starà in forma al 100 %. Se ci sarà da divertirsi a Napoli, contribuiremo anche noi al divertimento”.

Raffaele De Risi – Calcettista Saviano Città del Carnevale.

Come giudichi questo esordio nella Coppa Campania 2013/14?
De Risi: “Abbiamo disputato una buona partita, ottima in particolare la prima frazione di gara. Abbiamo realizzato quattro goal, tutti di pregevole fattura. Poi, nella ripresa, vuoi un po’ per la stanchezza, un po’ per il caldo, un po’ per l’affaticamento della preparazione atletica di queste settimane, abbiamo calato un po’ il ritmo, ma comunque abbiamo avuto diverse occasione di aumentare lo score”.
Cosa ti aspetti dalla partita di ritorno di sabato prossimo?

De Risi: “Sicuramente sarà una partita dura. Nonostante i tre gol di vantaggio, noi dobbiamo andare a Napoli e giocarcela con il pensiero che partiamo dallo zero a zero. Certamente ci daranno filo da torcere, come è normale che sia, ma noi dobbiamo giocare come sappiamo, senza timori. L’auspicio, ovviamente, è quello di disputare un’ottima partita, vincere e passare il turno”.

Un pensiero al campionato. Che ruolo avrà il Saviano in questa nuova stagione in C2?
De Risi: “Questo è il nostro primo anno in questa categoria quindi non abbiamo nessun obiettivo prefissato. Naturalmente cerchiamo di dare sempre il massimo e ben figurare sia per la società, che ha creduto in noi atleti, sia per i tifosi che ci seguono sempre in massa. Come l’anno scorso in serie D, il segreto per vincere è restare umili pur puntando in alto e giocare soprattutto per divertirsi”.

A cura di Saverio Falco.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.