Home > Appuntamenti > Saviano. I genitori degli alunni dell’istituto comprensivo “Antonio Ciccone” (...)

Saviano. I genitori degli alunni dell’istituto comprensivo “Antonio Ciccone” manifestano contro i roghi illegali

venerdì 8 novembre 2013

A Saviano mamme e papà degli alunni del Circolo Didattico dell’Istituto Comprensivo Statale “2 Antonio Ciccone” manifestano contro gli eco-reati e i roghi illegali. Sabato 9 novembre alle ore 16, promosso dalle Signore Francesca Bennici e Maria Cavaccaro, partirà dall’edificio scolastico di Via Miccoli il corteo di genitori e figli e di quanti si uniranno per dire “Basta” all’emergenza ambientale della Terra dei Fuochi e per sollecitare le autorità a interventi più efficaci per prevenire e reprimere i comportamenti illegali a danno della salute e della qualità della vita. La manifestazione, con la quale grandi e piccoli festeggiano anche la prossima Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza - per celebrare la data in cui la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia venne approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York il 20 novembre 1989 - avrà termine al Comune dove una delegazione chiederà di essere ricevuta.
“ Un momento importante – dice Giuseppe Allocca già rappresentante dei genitori - per dire basta, per non continuare a respirare a Saviano diossina ed emissioni inquinanti. Ed è anche un’ occasione per auspicare il definitivo ripristino funzionale dell’area attrezzata di Via Miccoli in cui gli interventi a cura del Comune non ancora sono iniziati e l’attivazione del sistema di videosorveglianza, per il controllo di siti sensibili tra cui i Regi Lagni di Saviano, finanziato dalla Regione Campania al Comune nel 2010, tuttora non è partito".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.