Home > Cultura > Saviano, grande successo per il ’Natale di Casa Nostra’, giunto alla 6a (...)

Saviano, grande successo per il ’Natale di Casa Nostra’, giunto alla 6a Edizione

Grande successo per gli Amici del GAD Radici di San Vitaliano nella performance della commedia in due atti ’Cose Turche’ di Teresa Amato, con la regia di Pasquale Manfredi.

domenica 5 gennaio 2014

Saviano - All’auditorium comunale ieri sera 3 gennaio 2014 - è andata in scena la sesta edizione de ’Il Natale di Casa Nostra” l’attesa manifestazione di beneficenza a favore dei meno abbienti del nostro territorio, promossa dall’Associazione di Volontariato ’Il Mosaico’.

Grande successo per gli Amici del GAD Radici di San Vitaliano nella performance della commedia in due atti ’Cose Turche’ di Teresa Amato, con la regia di Pasquale Manfredi.

Grande anche la partecipazione di pubblico e soprattutto la partecipazione degli alunni delle scuole di Saviano al concorso 1a ed.ne “Disegna la Befana Europea”, sono stati premiati i migliori elaborati tra gli oltre 250 che sono pervenuti alla nostra Associazione.

Un ringraziamento doveroso al Comune di Saviano, alla Provincia di Napoli, alla Regione Campania, alla Fondazione Hyria Novla, alla Federazione Assocampaniafelix e all’Anisc, che hanno patrocinato la manifestazione, ma soprattutto il nostro ringraziamento va allo sponsor della serata alla CMT MATERIALI ELETTRICI di NOLA nella persona del socio Carlo Simonetti.

Alla prossima edizione de “Il Natale di Casa Nostra”.

Alunni premiati: LA MARCA MATTEO classe 3a C – Capoluogo, premiato dalla D.ssa Rosa Sommese; TAFURO MARTINA classe 4a B – IC “Sant’Erasmo”, premiata dal Regista Pasquale Manfredi; GALLO EMANUELA classe 5a - plesso Fressuriello, premiata dal Dr. Carmine Sommese.

— presso Auditorium, teatro di Saviano.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.