Home > Cronaca > Somma/S.Sebastiano. Dieci chili di droga al distributore di benzina: due (...)

Somma/S.Sebastiano. Dieci chili di droga al distributore di benzina: due arrestati

martedì 3 settembre 2013, di Patrizia Panico

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO. C’era molto di più dietro la gestione di un distributore di carburanti, sede, quest’ultima, molto probabilmente utilizzata anche quale piazza di spaccio di sostanze stupefacenti.

Sono finiti in manette Giuseppe Paparo, 42 anni, residente a San Sebastiano al Vesuvio, incensurato e il suo complice, nonché collega di lavoro, Giuseppe Donizzetti, 34enne di Somma Vesuviana, rispettivamente titolare e gestore del distributore.

Sono stati trovati in possesso di ben oltre 10 chilogrammi di droga tra decine di panetti di hashish, marijuana confezionata in buste e una pianta, che i due coltivavano in casa, di cannabis indi. Oltre alla cifra di 10mila euro in contanti. L’accusa per loro è detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri di San Giorgio a Cremano li hanno arrestati entrambi per flagranza di reato questa mattina.

Il blitz dei militari è partito nella prima mattinata, in via Michele Capasso. Dopo un’accurata attività di indagine antidroga, i carabinieri dell’arma hanno infine eseguito una perquisizione presso l’abitazione paterna del 42enne Paparo. In particolare i controlli si sono circoscritti all’interno del garage, dove i militari hanno recuperato e sequestrato un borsone al cui interno c’erano 6 chili e 740 grammi di hashish in panetti, 3 chili e 360 grammi di marijuana in buste di plastica. E’ stata, inoltre, sequestrata la somma di 10 mila euro in contanti, i soldi tutti in biglietti da 50 euro erano conservati all’interno di una cassaforte, frutto con molta probabilità dell’attività illecita dei due complici.

La perquisizione è stata ancora estesa nell’abitazione di Giuseppe Paparo dove i carabinieri hanno rinvenuto anche una pianta di cannabis indi del peso di circa 2 chilogrammi. Nello stesso tempo il blitz stava procedendo anche nella sede del distributore di carburanti pressienziato da Giuseppe Donizzetti.

Anche qui i controlli hanno portato al sequestro di un borsello di proprietà del gestore che conteneva altri 50 grammi circa di hashish (circa 200 euro), già confezionata in stecchette pronte per l’illecito spaccio. Giueppe Paparo e il complice Giuseppe Donizzetti sono stati arrestati e portati rispettivamente nella casa circondariale di Poggiorale e agli arresti domiciliari.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.