Home > Politica > Somma Vesuviana - Allocca accontenta i dissidenti ed azzera la (...)

Somma Vesuviana - Allocca accontenta i dissidenti ed azzera la giunta

mercoledì 25 settembre 2013, di Maria Beneduce

Ad una settimana dell’out-out dato da tre consiglieri della sua stessa maggioranza, la fascia tricolore azzera l’Esecutivo nel tentativo di trovare un equilibrio che gli conceda di poter amministrare. Non è solo una diceria di paese, la spaccatura posta nel cuore della maggioranza di Allocca, che ormai innegabile, lo ha portato a ‘scegliere’ o tutti insieme, o tutti a casa. Con serenità e determinazione il sindaco Raffaele Allocca afferma: “Confermo che ho azzerato la giunta”. Una decisione per molti obbligatoria ed anche ‘dovuta’. Azzeramento della Giunta e delle cariche consiliari, questo è quanto aveva chiesto lo scorso 17 settembre, attraverso l’invio di un documento, la civica “Forza Somma”. La minaccia di una rivolta nel cuore dell’amministrazione del sindaco Raffaele Allocca, si era già paventata nel corso della seduta del primo consesso, svoltosi a seguito della neo elezione a sindaco. Il documento che ha ‘spinto’ all’azzeramento, vedeva i firmatari sottolineare che sarebbero rimasti “in attesa di un chiarimento che ingeneri le condizioni per il rinvigorimento dell’unione delle componenti della maggioranza elettiva”. A firmare il documento, Antonietta Esposito, Giuseppe Sommese e Giuseppe Di Palma che, con il protocollare il documento, hanno ufficialmente mostrato contrapposizione al sindaco che solo quattro mesi fa hanno appoggiato. Le prime nomine della squadra che avrebbe dovuto affiancare il sindaco Raffaele Allocca nella guida della macchina amministrativa, sono state assegnate lo scorso 25 luglio. Questi i nomi degli assessori che oggi sono stati ‘spogliati’ dall’incarico: Michele Rea, con deleghe al Bilancio e Programmazione economica e finanziaria e tributi; l’avvocato Tommaso Granato, con le deleghe Assistenza e Servizi sociali; Salvatore Di Sarno, vicesindaco con delega ai Servizi cimiteriali; Antonio Bucci con delega alle Attività produttive; Maria Caroprese Istruzione e scuola, Politiche giovanili. Una Giunta completata solo lo scorso 12 settembre, con la nomina del sesto assessore con la delega alla Cultura affidata all’archeologa Angela Carcaise, di Sparanise, una nomina che ha creato un ‘terremoto’ politico, oltre che civile. Insomma il terzo mandato di Allocca barcolla quanto il primo, è una storia che si ripete. L’unica medicina che Allocca ha trovato per sanare i mal di pancia della sua maggioranza, e l’unica chiave di volta che possa acconsentire ad Allocca il prosieguo della consiliatura, è stato ‘abbandonare’ le scelte univoche e abbracciare ‘il gruppo’, c’è di fatti chi dice che se Allocca avesse atteso il ‘consenso’ della coalizione prima di approdare alle nomine di Giunta, forse l’equilibrio non si sarebbe mai perso. “E’ stata una decisione presa con l’obiettivo di portare la mia maggioranza a ricomporsi – spiega Allocca – Il passo successivo ma immediato, sarà quello di rinominare la giunta che vedrà una buona parte dei componenti già scelti essere riconfermati, una squadra, quella azzerata, che era composta da professionisti qualificati e questo non è stato messo in discussione. La scelta resta il tentativo di far si che la maggioranza torni ad essere unita al fine di formare un gruppo che possa contribuire a far riorganizzare e ripartire i progetti politico amministrativi per la nostra città”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.