Home > Appuntamenti > Somma. XII Festa dello Stoccafisso e del Baccalà norvegese: torna a Somma (...)

Somma. XII Festa dello Stoccafisso e del Baccalà norvegese: torna a Somma con grandi novità

giovedì 7 novembre 2013, di La redazione

SOMMA VESUVIANA. Le associazioni Vesuvia Pro Loco e Villa Summa, con il patrocinio morale del Comune di Somma Vesuviana e Regione Campania, Ente Parco Nazionale del Vesuvio e Confcommercio, ripropongono la Festa dello Stoccafisso e del Baccalà norvegese, uno degli appuntamenti più attesi dal turismo di settore, capace di stimolare anche l’interesse di visitatori semplicemente curiosi.

La tre giorni non è solo dedicata alla degustazione di pietanze tradizionali a base del noto merluzzo nordico, infatti l’incontro di presentazione, che si terrà venerdì 8 novembre alle 18.30 nell’area “La Porta del Parco”, luogo dove si svolgerà l’intera manifestazione, si impegnerà ad approfondire il tema «Conserviamo le tradizioni: proposte per la salvaguardia del patrimonio
socio-culturale sommese a vantaggio dell’economia locale», scelto per identificare la Festa con l’inizio di nuove possibilità professionali per i giovani allo scopo di coinvolgere soprattutto questa fascia sociale nel processo di sviluppo dell’imprenditoria del ramo.

Interverranno:
Mario Aurelli, presidente Vesuvia Pro Loco.
Salvatore Esposito, presidente Villa Summa
Comune di Somma Vesuviana, una rappresentanza
Ugo Leone, presidente Ente Parco Nazionale del Vesuvio
Ciro Fortunio, Scanfish srl
Senofonte Demitry, presidente prov. Giovani imprenditori Confcommercio
Carmine Cimmino, cultore ed esperto della Vesuvianità
Adriano Santoro, prof. associato Dip. di Medicina Veterinaria e Produzioni animali
Francesco Gravetti, giornalista «Il Mediano»

Quest’anno è riservata un’attenzione particolare all’aspetto culturale, per cui subito dopo l’intervento dei relatori si svolgerà la singolare cena di gala, su prenotazione, “’700 Vesuviano - Opera buffa a base di stocco” (testi di Federico Ambrosanio, coreografie di Angelo Parisi dell’accademia Percorsi di Danza e direzione musicale di Rosanna Cimmino), curata dal raffinato Rose Rosse - Relais di Charme, che per l’occasione propone un menù a tema con i prodotti di Scanfish, vini del Gocciolatoio Casciello.

Sul prezioso tovagliato le impeccabili composizioni floreali del Fiore dei Fiori. Spazio ai giovani: gli allievi dell’alberghiero dell’Istituto Montessori, prestigiosa realtà scolastica, saranno impegnati nell’accoglienza con un aperitivo di benvenuto. Durante la serata, alla quale parteciperanno sindaci del Vesuviano, personalità degli enti patrocinanti e gente comune, l’organizzazione donerà abbigliamento utile alla Cri di Somma Vesuviana in previsione dell’apertura della nuova sede.

La XII Festa dello Stoccafisso e del Baccalà norvegese intende essere un mix di espressioni locali, perché Somma Vesuviana ha tanto da raccontare. Non è un caso, infatti, che lo storico Caffè Masulli proponga un dolce all’albicocca, un saluto all’agricoltura locale, di cui il frutto è una consolidata espressione.

Sabato 8 e domenica 9, dalle 20, l’attesissima sagra dello stoccafisso e del baccalà norvegese. Il merluzzo nordico, sapientemente lavorato, sarà quindi preparato con maestria, secondo la tradizione, dagli chef di Villa Smeraldo e Casa Tre Pizzi. Musica folk e tammurriate a cura di gruppi popolari del territorio. Nell’area destinata alla Festa stands per l’esposizione di prodotti tipici e un omaggio a Somma Vesuviana: la proiezione di immagini storiche e attuali della città. In più domenica mattina, a partire dalle 9, Expò Confagricoltura; di sera, per gli appassionati di calcio, diretta Juventus-Napoli. Chiuderà la tre giorni l’agenzia di spettacolo e servizi Made in Eventi proponendo un’attrazione a sorpresa.

Media Partners: Il Mediano, Radio Antenna 1, CBA

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.