Home > Speciali > Strada statale 268 del Vesuvio, arrivano i fondi dalla Regione per il (...)

Strada statale 268 del Vesuvio, arrivano i fondi dalla Regione per il raddoppio. L’annuncio dall’assessore Cosenza

mercoledì 26 febbraio 2014, di Patrizia Panico

STATALE 268 DEL VESUVIO. Il raddoppio della carreggiata della statale 268, che ogni anno registra un considerevole numero di incidenti e di morti, costituiva "un punto fermo del Piano di Protezione civile", per l’assessore regionale alla Protezione civile, Edoardo Cosenza. La notizia giunta da Palazzo Santa Lucia che annuncia il nulla osta sul finanziamento della Regione per il raddoppio della carreggiata, è accolta, dunque, con soddisfazione dall’assessore Cosenza.

Non solo. La notizia è elogiata anche dai Verdi con uno dei suoi maggiori esponenti Francesco Emilio Borrelli che lo annuncia dalla radio con Simioli: "Speriamo che questa sia la volta buona. Intanto chiediamo che la Polizia riparta con i controlli a tappeto iniziati qualche settimana fa e poi misteriosamente terminati". Per ora non è adatta ad essere una via di fuga in caso di emergenza Vesuvio".

La Giunta regionale della Campania, presieduta da Stefano Caldoro, si e’ riunita lunedì pomeriggio a palazzo Santa Lucia. Il tavolo della discussione ha posto in cima due importanti temi, sicurezza stradale e trasporti, e, in tale direzione sono stati assunti una serie di provvedimenti. Su proposta congiunta del presidente Caldoro e dell’assessore ai Trasporti, Sergio Vetrella, sono state destinate risorse provenienti da economie Fas volte a diversi interventi di riqualificazione: si va dai lavori per alcune stazioni ferroviarie e funicolare, ad azioni per la messa in sicurezza della Strada Statale 268 del Vesuvio.

«Con la delibera sulla riprogrammazione del settore Mobilità viene data certezza di finanziamento al raddoppio di carreggiata del tratto dal chilometro 19,5 al chilometro 26 della Statale 268, tanto in termini di progettazione quanto di realizzazione. Si tratta di opere per circa 100 milioni di euro». Questo è l’ annuncio dell’assessore alla Protezione civile della Regione Campania, Edoardo Cosenza.

"Un atto importante dell’assessore Vetrella e della Giunta Caldoro che va nella direzione giusta per la viabilità e la sicurezza dei cittadini dell’area vesuviana. Il completamento della SS 268 del Vesuvio a doppia carreggiata e la saldatura con la A 30, già finanziata con un Grande progetto dai Fondi europei regionali, sono importanti punti fermi per la protezione civile regionale nell’ambito del Piano sul Rischio Vesuvio in discussione in questi giorni con il prefetto Gabrielli e il Dipartimento nazionale di protezione civile”, conclude Cosenza.

"Di promesse ne abbiamo sentite tante fino ad oggi. Speriamo - dichiarano il leader degli ecorottamatori Verdi Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli della radiazza che da mesi portano avanti una campagna per rendere sicura la 268 - che questa sia la volta buona che la strada di sangue che è una delle più pericolose d’ Italia con un indice di mortalità elevatissimo sia resa più sicura una volta e per tutte. Nelle more di questi lavori chiediamo che la Polizia Stradale ripristini i controlli serrati di alcune settimane fa e poi misteriosamente terminati senza alcuna spiegazione pubblica.

Ogni giorno per radio conteremo i giorni che ci separano dall’ annuncio dell’ assessore all’ inizio dei lavori. Vogliamo infine ricordare a tutti che questa strada "allucinante" dovrebbe essere una delle principali vie di fuga in caso di emergenza Vesuvio mentre attualmente non è adatta neanche alla normale circolazione".

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.