Home > Cronaca > ’’Terra dei fuochi: il ruolo della politica per risanare il territorio’, (...)

’’Terra dei fuochi: il ruolo della politica per risanare il territorio’, convegno del Pd a Somma

sabato 25 gennaio 2014

’’Terra dei fuochi: il ruolo della politica per risanare il territorio’’: si intitola così il dibattito organizzato dal Partito Democratico di Somma Vesuviana per invitare la cittadinanza a riflettere insieme su un tema di interesse comune: l’ambiente. La presenza di rifiuti tossici nelle terre fra Napoli e Caserta, lo sconvolgente aumento di tumori in pochissimi anni nelle suddette terre, il silenzio delle istituzioni di fronte al martoriamento del territorio, hanno portato lo stesso Partito Democratico di Somma Vesuviana ad assumere una posizione forte e chiara: dalla parte dei cittadini, per la loro salute!
La stessa Somma, come tanti altri paesi, pur non rientrando nei piani di bonifica per la ’’terra dei fuochi’’, è vittima da anni di devastanti inquinamenti e conosce la presenza di discariche a cielo aperto in particolare nelle periferie della città.
In questo frangente, quale deve essere il ruolo della politica? Come può essa agire per risanare il territorio?
Ne discuteremo Domenica 26 Gennaio alle ore 10:00 presso la sala Santa Caterina ex Piazza De Martino insieme al gruppo consiliare del PD composto da Giuseppe Auriemma e Giuseppe Cimmino. Interverranno, inoltre, Giuseppe Esposito, commissario PD Somma Vesuviana e responsabile segreteria provinciale Enti Locali; Luigi Cimmino, componente dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico; Antonio Amato, consigliere regionale nonchè Presidente della commissione regionale Ecomafia, e Massimiliano Manfredi, parlamentare e membro della commissione Ambiente alla Camera dei Deputati.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.