Home > Attualità > Torre Annunziata. Minacce al sindaco Giosuè Starita: un fiume di solidarietà (...)

Torre Annunziata. Minacce al sindaco Giosuè Starita: un fiume di solidarietà dal mondo politico

giovedì 31 ottobre 2013, di La redazione

Scelta Civica provincia di Napoli : totale solidarietà al sindaco Starita per l’aggressione subita:
«Esprimo piena solidarietà e totale vicinanza al sindaco Giosuè Starita per la vile e preoccupante aggressione subita. Questo gravissimo episodio impone la necessità di riflettere attentamente sulla delicatezza e l’eroicità di chi fa politica in aree difficili e complesse come quelle della provincia di Napoli ed in particolare di Torre Annunziata”.
E’ quanto dichiara Michele Riggi, Segretario Provinciale Scelta Civica della provincia di Napoli, commentando quanto accaduto ieri sera ai danni del primo cittadino della città oplontina.

Aggressione Starita, senatore Langella (Pdl) : "Gesto assurdo e inqualificabile".
Torre Annunziata (Napoli). "Un gesto assurdo, inqualificabile. Che purtroppo si commenta da solo. Mi stringo al sindaco di Torre Annunziata, Giosuè Starita, vittima, questo pomeriggio, di una vile quanto ignobile. aggressione. A lui va la mia solidarietà e l’incoraggiamento a non mollare nella difficile opera di risanamento della politica oplontina. Confido nel lavoro delle forze dell’ordine affinché possano assicurare alla giustizia i seminatori di odio e violenza". Lo afferma il senatore Pietro Langella, leader del Nuovo Centro Popolare Campano, eletto nell’aula di palazzo Madama nelle liste campane del Pdl.

Sindaco minacciato, Massimiliano Manfredi, Pd:
"L’aggressione subita dal sindaco Torre Annunziata Giosuè Starita, minacciato con un’arma da fuoco da un criminale affiliato a un clan camorristico, desta fortissima preoccupazione e non va sottovalutata in alcun modo". A dichiararlo è il deputato del Pd Massimiliano Manfredi, componente della Commissione Antimafia. "Gli Amministratori locali impegnati ogni giorno nella lotta all’illegalità, in territori difficili come quelli della provincia di Napoli, vanno difesi e sostenuti quotidianamente, ed è inconcepibile esporli a rischi così grandi come quelli corsi da Starita due sere fa. Sarà nostro dovere sollecitare immediatamente il Prefetto e le Forze dell’Ordine ad attivarsi con tutti i mezzi disponibili per tenere alta la guardia e assicurare la massima tutela ai tanti sindaci e rappresentanti delle istituzioni che, senza paura, restano in prima linea contro la malavita".

Sindaco aggredito, il presidente della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo:
"Le minacce e le aggressioni che subiscono i sindaci sono un chiaro attentato alla democrazia, dei veri e propri atti terroristici che devono essere combattuti come tali. Voglio esprimere la mia totale vicinanza e solidarietà al primo cittadino di Torre Annunziata Giosuè Starita, vittima di un gravissimo atto di stampo camorristico, un’aggressione a mano armata che soltanto per un caso non gli è costato la vita”.
Afferma Pentangelo, in riferimento all’aggressione subita dal sindaco Starita da parte di un pregiudicato del clan Gionta.
“In un momento così delicato per tutto il Paese è difficile rappresentare le istituzioni e lo è ancor di più in territori come i nostri dove, ai problemi sociali ed economici, si affianca la tracotanza della criminalità organizzata. Mi sento particolarmente vicino a Giosuè Starita e mi aspetto che tutti gli amministratori della nostra provincia, dove forte è la presenza della criminalità organizzata, siano maggiormente tutelati e supportati nel quotidiano svolgimento del loro lavoro al servizio della cittadinanza. I sindaci sono la prima trincea dello Stato – conclude Antonio Pentangelo – una loro debolezza apre un varco pericolosissimo per la camorra.”

Sindaco minacciato, Assunta Tartaglione, Pd:
"Le minacce ricevute in pieno centro a Torre Annunziata dal sindaco Giosuè Starita rappresentano un episodio gravissimo, cui bisogna rispondere con l’immediato aumento dei controlli di sicurezza in una città che vede i rappresentanti delle Istituzioni impegnati costantemente contro il malaffare". A dichiararlo è la deputata del Pd Assunta Tartaglione, membro della Commissione Giustizia. "Al sindacoStarita - continua - rinnovo la mia vicinanza e il pieno sostegno nella sua battaglia contro le infiltrazioni criminali sul territorio. La vile aggressione ad opera di un affiliato al clan Gionta non può e non deve intimidirlo. Contestualmente, è più che mai opportuno che l’impegno degli amministratori sulla legalità venga supportato da una maggiore presenza delle Forze dell’Ordine e da un’azione fortissima degli organi inquirenti".

Sindaco aggredito, Ciro Alfano, assessore all’Agricoltura della Provincia di Napoli:
“Esprimo tutta la mia solidarietà all’amico Giosuè Starita, Sindaco di Torre Annunziata, per l’aggressione subita da un criminale affiliato ad un clan camorristico della zona. Si tratta di un gesto grave che giunge in momento di grandi difficoltà per gli amministratori pubblici e che va assolutamente stigmatizzato”.

Leo Annunziata, sindaco di Poggiomarino:
“Ieri è stata scritta ancora una volta una pagina brutta di Torre Annunziata. Amministrare in un territorio come quello non è certamente facile ma il sindaco e i suoi amministratori ogni giorno lo fanno mettendo il principio di legalità davanti a tutto. Aver denunciato ancora una volta la voglia di aggredire la camorra, di combattere il malaffare, ha portato ad un gesto inaccettabile. Ma non dobbiamo permettere che questi episodi pieghino il nostro impegno. Il malaffare è ovunque ma la battaglia alla criminalità non si deve fermare. La nostra vicinanza a Giosuè Starita lo è oggi ma lo sarà in ogni occasione futura: la sua lotta è la nostra lotta. Non facciamoci intimidire. Ma un episodio simile riapre anche l’ allarme sulla questione sicurezza: i nostri territori necessitano di una sinergia ancora più forte tra le forze dell’ordine per non permettere alla camorra di rafforzarsi. Un tavolo in Prefettura, una rete di solidarietà tra sindaci e subito”.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.