Home > Sport > Tutto esaurito alla presentazione della Guerriero Luvo Arzano (...)

Tutto esaurito alla presentazione della Guerriero Luvo Arzano Volley

Pubblico delle grandi occasioni per la passerella d’inizio stagione. Ritirata la maglietta di Dora Sollo.

domenica 13 ottobre 2013

Tutto esaurito come al palazzetto per le gare così al Bellagio Cafè per la presentazione. La Guerriero LuVo Arzano continua ad aggregare e non fa più notizia la ressa per essere in prima fila ad ammirarne le gesta.

Le disattenzioni ovviamente ci sono ed a pagarle sono tutte gli sport e le società che hanno la sventura di non essere calcio. La vera pecca forse è un’altra come sottolinea il direttore tecnico Antonio Piscopo: “Il palazzetto dello sport di Arzano è una livella, tutte le società sono trattate allo stesso modo al di là della disciplina disputata e dal traguardo da raggiungere”.

Già l’obiettivo, anno dopo anno Arzano ha alzato l’asticella. Dopo il secondo posto dell’anno scorso maturato a gara tre della finale playoff per la serie A2, il gradino da salire è rimasto uno soltanto.
Non solo proclami alla mattinata di Gala. Nutrite le presenze al tavolo.

Ospiti tutti i quelli che contano nella pallavolo campana. Dal presidente della Fipav, regione Campania, Ernesto Boccia al presidente Fipav, comitato provinciale Napoli, Umberto Capolongo, il consigliere regionale Guglielmo Moschetti.

Presente anche l’amministrazione comunale con in testa il sindaco Giuseppe Fuschino ed ovviamente il vertice societario con il presidente Raffaele Piscopo oltre al già citato Antonio.

In passerella le giocatrici della prima squadra, quest’anno capitanate da Nunzia Campolo, in sostituzione all’ex-capitano Dora Sollo, e soprattutto il fenomeno Marianna Maggipinto, libero della nazionale prejuniores. Momenti di spettacolo puro per la presentazione delle nuove maglie con tutti gli sponsor, vecchi e nuovi, premiati e ringraziati con il testa LuVo e Marianna Guerriero.

Grande commozione quando Antonio Piscopo, dopo la presentazione della squadra, ha richiamato l’attenzione di tutti su Dora Sollo che, da quest’anno, non sarà più una pallavolista: “Dobbiamo ringraziarla– ha sottolineato il responsabile tecnico – per quanto ha fatto per noi in questi anni. Lei è un po’ la Maradona della pallavolo qui ad Arzano e quindi la società ha deciso di ritirare la sua maglietta col numero 10”.
Lacrime di commozione per la Sollo che ha voluto fare l’“in bocca al lupo” a tutte le sue ormai ex compagne.

Lungo discorso anche del direttore sportivo Rino Nunziata che ha toccato, tra i vari temi, quello del mancato ricorso per il ripescaggio in serie A: “Non è nel nostro stile – ha spiegato il direttore sportivo -. Ad Arzano siamo abituati a lottare e conquistarci le cose sul campo. Non sentiremmo nostra una promozione che non ci siamo guadagnati sul campo, e sono sicuro che questo sarà l’anno buono”.

Tra i vari temi toccati durante la presentazione anche la permanenza per un altro anno della nazionale Marianna Maggipinto, il libero è stata l’ultima ad essere presentata, ma prima nei cuori e nella considerazione di tutti.

Prima vera sfida sabato, 19 ottobre, alle 18.30, ad Arzano al Pala Domenico Rea, la Guerriero LuVo Arzano ospiterà il Potenza. Nello Caliendo, il nuovo tecnico delle arzanesi, ha così commentato l’impegno della squadra per la prima sfida dell’anno: “Ci tengo subito a ringraziare Antonio e Raffaele, erano anni che speravamo di creare uno staff per lavorare insieme. Quest’anno finalmente ci siamo riusciti e speriamo di fare buone cose sia con la prima squadra che con il settore giovanile. La prima squadra è un fiore all’occhiello per la città ed è importante a livello nazionale, ma il valore principale delle ragazze più grandi sarà di fare da esempio alle più giovani. Ovviamente poi c’è il campionato dove vogliamo fare bene e dipenderà tutto da quanto lavoreremo, sia in palestra che durante le partite. Sabato cominceremo il campionato contro Potenza, sarà il primo vero banco di prova. L’unica cosa che mi sento di promettere è che ci sarà il massimo impegno da parte di tutti, ho trovato un gruppo molto motivato e che lavora bene. Speriamo che questa squadra si possa togliere tante soddisfazioni”.

Roberto Esse

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.