Home > Attualità > Una vita per l’arte, personale del pittore Vittorio Vastarelli: in mostra a (...)

Una vita per l’arte, personale del pittore Vittorio Vastarelli: in mostra a Castel dell’Ovo fino al 20 ottobre.

lunedì 7 ottobre 2013, di Tiziana Cennamo e Maddalena Nardaggio

NAPOLI. Grazie al Patrocinio del Comune di Napoli, si è inaugurata Sabato 5 ottobre c.a., alla presenza dell’Assessore alla Cultura Nino Daniele, la mostra antologica dell’ ottantaquattrenne pittore napoletano Vittorio Vastarelli.

L’esposizione vuole tracciare un’autobiografia dei suoi sessant’anni di attività artistica: le circa cento opere, tra pitture, disegni, gessetti e xilografie, esposte nelle sale grandi del Castel dell’Ovo vogliono far trasparire la sua “idea del mondo” attraverso un linguaggio “comprensibile a tutti”.
Chi visiterà la mostra avrà modo di comprendere che il percorso artistico del Vastarelli si è articolato su fasi creative “diverse” e a volte “intrecciate” ma sempre legate ai temi del mondo reale dell’uomo e della natura nelle loro reciproche e variegate sfaccettature.

Le sue opere, dalla forte carica espressionistica, traggono ispirazione da fatti realmente accaduti: dai disagi sociali alle vicende dello sport, dai malesseri psicologici alle alienazioni; o ne esprimono la drammaticità della condizione umana attraverso una visione antropomorfica.

Nell’opuscolo dedicato alla Mostra l’artista afferma: “…dipingo quello che so e che riesco a fare, senza mai smettere d’imparare”, che sembrerebbe echeggiare quasi come un’esortazione d’umiltà e di umanità, la stessa che lo ha accompagnato nella ricerca della ”sua vita per l’arte”.

L’esposizione sarà aperta al pubblico dalle ore 09.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.30 nei giorni feriali, e dalle ore 10.00 alle 13.00 in quelli festivi, fino a domenica 20 ottobre 2013.

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.