Home > Attualità > Comunicati Stampa > Verdi, a Natale compra campano

Verdi, a Natale compra campano

martedì 10 dicembre 2013

Un Natale diverso non solo per la Campania ma per tutta l’Italia. Il periodo di festa che prende il via deve essere sfruttato per la rinascita non solo dei consumi ma anche del territorio. Gli acquisti per riempire la casa di regali e leccornie, chi se lo può permettere, cominci a farli rispettando la logica del "made in Campania".

“Chiaro che solo il consumo dell’autoprodotto - dichiara Vincenzo Peretti, commissario regionale dei Verdi - non arricchirà la regione, ma darà un segnale chiaro e confortante. Sgombriamo immediatamente il campo quindi da allarmismi, solo il 5% del territorio regionale, l’1% della superficie agricola è costituito da suoli inquinati. Nella stragrande maggioranza del territorio si deve pensare di riprendere a vivere nel rispetto delle regole. Bisogna essere sentinelle del territorio per salvaguardare la salute ed anche per fare ripartire l’economia locale. Insomma è ora di pensare ad un Natale a chilometri zero. Non dovrebbe essere difficile compilare la lista della spesa del menù delle festività natalizie privilegiando i prodotti del territorio. Basta dunque con quelli provenienti dall’estero e soprattutto cinesi che quasi sempre nascondono problemi di illegalità, sfruttamento del lavoro ed utilizzo di sostanze nocive alla salute.Piccoli passi per grandi risultati. Come un ottimo inizio, continua Peretti, è stata l’inaugurazione dei mercatini natalizi sparsi per tutta la Regione. Davvero bello vedere le piazze vestirsi dei colori del Natale. Insomma questo Natale deve essere ricordato come quello della riscoperta dei sapori a chilometro zero, i sapori di un tempo".

Per informazioni Roberto Esse

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.