Home > Attualità > Volla. Delocalizzazione mercatali ortofrutta al Caan, i concessionari (...)

Volla. Delocalizzazione mercatali ortofrutta al Caan, i concessionari visitano il Centro. Diana: Opportunità di sviluppo

giovedì 9 gennaio 2014, di Patrizia Panico

VOLLA. Delocalizzazione mercatali ortofrutta nel Centro agroalimentare (Caan), i concessionari dell’ex mercato di via Napoli visitano il Centro. Lo scopo: valutare spazi e stand offerti dalla dirigenza del Caan in vista del prossimo trasferimento.

Dopo il tavolo politico con il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e la commissione consiliare con a capo il primo cittadino di Volla, Angelo Guadagno, riunitosi il due gennaio scorso per discutere delle condizioni e della salvaguardia di tutti i posti di lavoro di tutti gli operatori dell’ex mercato di via Napoli, il passo successivo era la visita da parte dei diretti interessati al Caan.

Così si era chiuso l’incontro partenopeo. E l’altra mattina una delegazione dei concessionari dell’ortofrutta è stata ricevuta dal presidente del mega centro di via Palazziello, Lorenzo Diana, che assicura gli operatori: “Sarà un’opportunità di arricchimento per tutti - dice - non ci sarà nessuna contrapposizione con i commercianti già presenti ma integrazione”.

I concessionari hanno visitato i diversi spazi messi a disposizione all’interno della struttura riservandosi di indicare entro qualche giorno quelli che sceglieranno. La delocalizzazione, sebbene non fosse inizialmente gradita ai mercatali, rientra tra i primi Accordi di programma tra il Comune di Napoli e quello di Volla quando il Caan fu trasferito a Volla nel 2008.

Avviato dunque il tavolo di discussione con il cda del colosso agroalimentare di via Palazziello, per salvaguardare i posti di lavoro dei concessionari e dei lavoratori dell’ex mercato di via Napoli. Una struttura, quest’ultima, chiusa ufficialmente lo scorso 30 novembre per decorrenza dei termini contrattuali, e, soprattutto senza più i requisiti sufficienti per allestire un’area mercatale: l’intera area, 10mila metri quadrati (superficie minima richiesta, secondo legge), di proprietà comunale e privati, non è più disponibile.

di Patrizia Panico da Il Mattino area sud-costiera

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.