Home > Politica > Volla. Suap, sportello comunale in tilt, le associazioni di categoria sul (...)

Volla. Suap, sportello comunale in tilt, le associazioni di categoria sul piede di guerra

giovedì 14 novembre 2013, di Patrizia Panico

VOLLA. Ufficio Suap (Sportello unico attività produttive) del comune nel caos, pratiche inevase e fascicoli che si accumulano sulle scrivanie. Cittadini e imprenditori sul piede di guerra. Le due associazioni locali Ascom-Confcommercio e Confesercenti puntano il dito contro l’amministrazione comunale, guidata da Angelo Guadagno e in particolare, contro l’assessore alle Attività produttive.

”Chiediamo come mai, il Suap, che per 13 anni ha svolto un ruolo importantissimo per le imprese locali, non riesce a ritrovare un equilibrio perso da un paio di anni - dicono Rosa Praticò e Maria Pardo, rispettivamente responsabili provinciali e locali delle associazioni di categoria - l’assessore alla Attività produttive - proseguono - da un anno e mezzo dal suo mandato, non ha dato alcun contributo all’imprenditoria e all’economia vollese, né ha intrapreso iniziative volte al miglioramento del servizio del Suap”.

Lo sportello unico per le Attività Produttive, rappresenta oramai lo strumento esclusivamente telematico, voluto dal legislatore, per assumere il ruolo di unico interlocutore tra l’impresa e la Pubblica Amministrazione: “Il Decreto presidenziale numero 160 del 2010 - spiega Praticò della Confcommercio - lo definisce come unico punto di accesso per il richiedente, in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attività produttiva, in grado di fornire una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni, comunque coinvolte nel procedimento. Riteniamo che i dipendenti comunali del settore non siano messi in condizione di lavorare in maniera ottimale - conclude - per assenza dei requisiti minimi tecnici previsti dalla legge in materia digitale, nonché per assenza nel settore di un unico interlocutore”.

Risultato, il Suap è bloccato da oltre un anno. Un gap che il sindaco non smentisce: “Nell’ultimo anno il Suap ha subito un ingolfamento di pratiche - dice Guadagno - con l’assessore e il responsabile del procedimento abbiamo intrapreso un riassetto del settore per riavviare e velocizzare lo sportello. Partendo dalla rimodulazione dell’ufficio, quindi spostando il personale amministrativo e provvedendo ad affiancarlo con dipendenti specializzati”.

di Patrizia Panico de Il Mattino area sud - costiera

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.