Home > Sport > Winter Cup Peugeot. La DHS Napoli C5 si arrende al Rieti, che fotocopia il (...)

Winter Cup Peugeot. La DHS Napoli C5 si arrende al Rieti, che fotocopia il risultato di campionato. Non basta il gol di Fornari in avvio, i laziali calano il poker

sabato 14 dicembre 2013, di La redazione

Il Real Rieti si conferma bestia nera della DHS Napoli C5. I laziali fotocopiano il successo della sfida di campionato e trovano un prezioso 1-4 al Centro Fipav nella seconda giornata della Winter Cup Peugeot, blindando la loro posizione in ottica qualificazione. Non basta agli azzurri di Ivan Oranges la solita partita di grinta e carattere e il vantaggio iniziale firmato da Jader Fornari.

Non basta Fornari. L’approccio della DHS Napoli C5 è incoraggiante. Contrariamente al trend verificatosi fin qui, gli azzurri sbloccano immediatamente il match, grazie ad una caparbia giocata di Fornari che ruba palla sull’out di destra, si presenta davanti a Miarelli che in un primo momento lo ferma ma non può nulla sul tap in del pivot in seconda battuta. 1-0.

La risposta laziale è veemente. Crema s’inventa una giocata sontuosa, calcia forte ma colpisce entrambi i pali della porta difesa da Christian Bertoni. Dall’altra parte Noro viene fermato poco dentro l’aria di rigore: episodio quantomeno dubbio, gli arbitri lasciano proseguire. La gara è un ping pong di emozioni: Silveira al 6’ scheggia il palo con un bel diagonale. Il Napoli ribadisce colpo su colpo, con Ivan Oranges che per una sezione di gioco schiera anche quattro napoletani davanti a Bertoni: Botta, Pipolo, Milucci e Arillo.

Al 9’ il Rieti perviene al pareggio: Crema sfrutta una ripartenza lampo e fulmina Bertoni. Partita vibrante: Arillo arriva ad un centimetro dalla deviazione vincente, Bertoni sporca in angolo una stoccata di Davì. Al 17’ Rogerio, sempre lui, punisce un difetto di posizionamento della difesa su azione d’angolo: entra e fredda Bertoni nel sette. 1-2. Nel finale di tempo paura per Christian Bertoni: il portiere esce su Rogerio ma cade male, sbattendo la testa. L’estremo difensore perde conoscenza ma viene immediatamente soccorso dal presidio medico a bordo campo. Lascerà il palazzetto per accertamenti in ospedale, ma la situazione al momento appare sotto controllo.

Ripresa d’assalto, ma il Rieti punisce. In apertura di ripresa il Napoli parte col piede giusto. Ci vuole un miracolo di Miarelli, in forma nazionale, per respingere sul palo la botta di Bico. Il portiere ospite è ancora protagonista su Campano, quando gli nega il gol in una doppia occasione. Al minuto 9’ il Rieti fa male alla prima occasione utile: Rescia al volo su rimessa laterale beffa Simeone sul palo lontano per la rete del 1-3. E’ il gol che indirizza la partita, ma il Napoli non ci sta e prova a riaprila. Col cuore. Miarelli, come in campionato, è un muro. E dove non arriva lui, ci pensa il palo a sputare via l’ennesima invenzione di Bico.

Clamorosa l’occasione per il Napoli al 14’, quando Miarelli esce su Bertoni e poi Noro trova il traffico in tap in. A 5’ dalla fine Oranges va all in col portiere di movimento. Davì spreca il match point colpendo il palo, poi Milucci non riesce a riaprirla a due minuti dalla sirena. L’ultimo assalto, firmato Fornari, muore ancora sul palo. Così, proprio sul gong, Miarelli trova la rete a porta sguarnita. Ctrl C, Ctrl V. Il Rieti passa ancora 1-4. Ora il Napoli attende la vincente dello scontro tra Acqua & Sapone e Martina per conoscere il suo prossimo avversario.

Sala stampa Non è riuscito a ripetere la magia del ritorno in maglia azzurra. A Rieti, gol e assist. Stasera a bocca asciutta, ma Noro Gomes non ha perso la fiducia.

“Ci credo in questa squadra – commenta il pivot brasiliano a fine match – sono tornato perché sapevo di poter dare tanto e contribuire alla salvezza. La gara di stasera non deve buttarci giù, perché qualche errore commesso possiamo tranquillamente evitarlo in futuro. C’è tempo per migliorare e le potenzialità non mancano. Dobbiamo solo trovare un po’ di serenità – continua Noro – e di fiducia in noi stessi.

La nostra Winter Cup non finisce qui. Abbiamo ancora la possibilità di qualificarci e daremo l’anima nelle prossime partite. Poi, in campionato, punteremo alla salvezza diretta. La parola play-out non esiste, non deve esistere nella nostra testa. Dobbiamo arrivare tra le prime otto”.

DHS NAPOLI-REAL RIETI 1-4 (1-2 p.t.)
DHS NAPOLI: C.Bertoni, Galletto, R.Bertoni, Bico, Fornari, Pipolo, Campano, Noro, Botta, Milucci, Arillo, Simeone. All. Oranges

REAL RIETI: Miarelli, Forte, Rescia, Rogerio, Crema, Alvaro, Davì, Restaino, Silveira, De Luca, Mancusi, Dal Cin. All. Musti

MARCATORI: 1’45’’ p.t. Fornari (N), 8’15’’ Crema (R), 16’48’’ Rogerio (R), 9’34’’ s.t. Rescia (R), 20’ Miarelli (R)

AMMONITI: Botta (N), Fornari (N), Arillo (N)

ARBITRI: Alessandro Ferrari (Legnano), Biagio Carbone (Mestre) CRONO: Maurizio Rago (Battipaglia)

Un messaggio, un commento?

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Chi sei?
I tuoi messaggi
  • Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.